Lipsia, trauma indelebile: Kluivert racconta di quando Nouri stava per morire in campo con l’Ajax

A distanza di quattro anni, Justin Kluivert racconta un episodio spiacevole

Kluivert

Justin Kluivert racconta ‘il peggior momento‘ della sua vita.

Roma, la carica di Fonseca: “Adesso siamo forti. Il mio sogno? Vincere un trofeo per i tifosi giallorossi”

L’attaccante esterno del Lipsia ha ricordato l’episodio orribile si verificò il lontano l’8 luglio 2017. Quel giorno l’Ajax giocò un’amichevole contro il Werner Bremen. Al 71′ minuto però, quando la compagine olandese stava perdendo 2-1, Abdelhak Nouri è crollato sull’erba perdendo conoscenza. La partita fu stata immediatamente sospesa e cinque giorni dopo, l’Ajax, riferì che Nouri aveva subito danni cerebrali “gravi e permanenti“. Questo disturbo ha costretto il giocatore olandese ad appendere le scarpe al chiodo quando aveva solamente 20 anni.

Kluivert

Sono passati quasi quattro anni da quell’evento, ma il giocatore in prestito dalla Roma al Lipsia soffre ancora quando ci ripensa: “Ero sotto shock, non potevo crederci. Un secondo sei con lui in campo a fare battute e un attimo dopo è tutto diverso. Tutto è stato così incredibilmente veloce. Dopodiché volevo restare da solo. Sono una persona che si occupa da solo di questi tipi di eventi emotivi. Ho pensato molto, mi sono tornati in mente i tanti momenti meravigliosi che abbiamo condiviso con lui. Ho imparato di nuovo in un modo nuovo che devi dare valore alla vita perché può cambiare da un momento all’altro“, ha detto a Goal il figlio dell’ex giocatore del Barcellona Patrick Kluivert.

Roma, Tiago Pinto: “Fiducia nel progetto dei Friedkin. Questo club ha un potenziale enorme”

L’esterno offensivo del Lipsia e Nouri mantengono una grande amicizia e si sono già rivisti in diverse occasioni, dopo che l’ex centrocampista centrale è riuscito a tornare a casa dopo tre anni passati in ospedale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy