Zamparini: “Palermo, non c’è più tempo. Ds? Io faccio i miei sondaggi, Baccaglini i suoi”

Zamparini: “Palermo, non c’è più tempo. Ds? Io faccio i miei sondaggi, Baccaglini i suoi”

Zamparini: “Non c’è più tempo, il Palermo non può stare fermo. Baccaglini sentirà me e Gianni Di Marzio che abbiamo più esperienza”.

6 commenti

Tutt’a un tratto, la fretta. Da diverse settimane lo stato di immobilismo del Palermo allarma l’ambiente rosanero, ma solo oggi Maurizio Zamparini decide di esporsi nettamente sul tempo che la società sta perdendo in sede di programmazione della prossima stagione.

L’imprenditore friulano, chiaramente, si aspettava a quest’ora di non essere più il proprietario del 100% delle quote del club di viale del Fante, con Paul Baccaglini che avrebbe dovuto mantenere le scadenze promesse mesi fa. E invece, la situazione attuale racconta di un periodo di transizione che dura da molto tempo, in cui non si vede nemmeno la fine imminente. Detto in altri termini, sul giorno dell’annuncio del closing non vi è più certezza.

E il primo a saperlo è Maurizio Zamparini che ormai sta agendo in prima persona alla ricerca della figura di direttore sportivo. Non è solo, si fa aiutare da Gianni Di Marzio che ha sempre smentito di continuare a collaborare con il patron rosanero. “Mi sto interessando io, insieme a Baccaglini e Di Marzio, a portare un direttore sportivo al Palermo – premette Zamparini attraverso le colonne del Giornale di Sicilia -. Decideremo insieme, la nostra sarà una scelta condivisa, ma per il momento io sto facendo i miei sondaggi e Baccaglini i suoi”. Zamparini sottolinea dunque come le idee siano diverse: se i sondaggi di Baccaglini portano a Marcello Carli per la figura di uomo mercato, quelli di Zamparini e Di Marzio conducono a Mauro Meluso, direttore sportivo del Lecce in Lega Pro. “Baccaglini è nuovo in questo mondo, dunque sicuramente sentirà me e Di Marzio che abbiamo più esperienza”, prosegue Zamparini che poi ribadisce: “Non c’è più tempo. Anzi, siamo già oltre il tempo regolamentare. Il Palermo non può stare fermo – sottolinea -: ha bisogno di un direttore sportivo e di un allenatore entro questa settimana. Al massimo entro la prossima”.

“Gianni Di Marzio tifa per Zamparini e non per Baccaglini”

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. giuseppino61 - 5 mesi fa

    È veramente una combriccola di briganti che tiene sotto scacco una città. Rinunciamo tutti andare allo stadio. E questo Zamparini si vanta di conoscere il calcio! Ma non sa neanche fare l’imprenditore.Vergogna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Stefano Ralli - 5 mesi fa

    Ma Zamparini sperava veramente di prendere per il culo le banche? Vada per qualche tifoso credulone ma le banche non sono fesse! Una falsa compravendita ad una società vuota con un presidente morto di fame! L 80% dei tifosi avevano capito tutto il primo giorno, come avevano capito che saremmo retrocessi già a Lugkio 2016.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Riccardo Calzona - 5 mesi fa

    Redazione di #Mediagol riuscite a mettervi in contatto con Zamparini per fare spiegare nei dettagli qualora fosse possibile tutta la situazione Palermo?grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Francesco Manzella - 5 mesi fa

    Ma spiegatemi una cosa. Se Zamparini ha venduto tanto è vero che ha lasciato la presidenza a Baccaglini, perché si interessa ancora di mercato?
    Quanto è ancora balle dobbiamo sorbirci?
    Faccia una conferenza stampa e spieghi le cose come stanno una volta e per tutte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ronemax - 5 mesi fa

    L’esperienza che ci ha portati in B ???
    Ma per favore ! Abbi almeno la decenza di non atteggiarti a grande intenditore…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. PinkPrince - 5 mesi fa

    Il Palermo, entro la settimana prossima, avrebbe bisogno di un nuovo proprietario….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy