Ritiro Coccaglio: la giornata del Palermo di Ballardini. Dalla gradita presenza di un ex rosanero, al colloquio finale a centrocampo

Ritiro Coccaglio: la giornata del Palermo di Ballardini. Dalla gradita presenza di un ex rosanero, al colloquio finale a centrocampo

Il racconto della giornata a Coccaglio.

Commenta per primo!

Antivigilia di uno dei match più delicati della storia recente del Palermo Calcio. I rosanero di Davide Ballardini, che mercoledì – nel giro di poche ore – era stato prima esonerato, poi riconfermato dal suo datore di lavoro -, hanno provato a mettersi alle spalle il caos creatosi negli ultimi giorni in seno al club di viale del Fante, svolgendo una seduta pomeridiana nel ritiro di Coccaglio. A presenziare ad una prima parte di allenamento il presidente Zamparini, il quale – nel primo pomeriggio – ci ha tenuto a confrontarsi con la squadra (oggi arricchita dal talento di Bryan Cristante, qui le sue dichiarazioni da nuovo calciatore rosa), sottolineando l’importanza della gara che domenica avrà luogo al Bentegodi. Assieme all’imprenditore friulano anche il direttore sportivo Manuel Gerolin. Per i due l’occasione anche per fare il punto della situazione in chiave mercato: tra i profili fortemente vagliati dalla società di viale del Fante anche quello del maliano Birama Touré (ecco l’offerta avanzata dai rosanero).

Sorpresa gradita per il gruppo di Ballardini: ad assistere alle fatiche dei siciliani, nella sede lombarda del ritiro imposto da Zamparini, anche Emanuele Filippini, ex centrocampista rosa con un passato da dirigente nella Feralpisalò e anche da allenatore degli Allievi del Brescia (quando, tra l’altro, a guidare la prima squadra delle Rondinelle era Beppe Iachini). Filippini ha avuto modo di rivolgere un saluto affettuoso ad alcuni membri dello staff rosa a lui particolarmente legati, incrociando anche quell’Alberto Gilardino con cui ha condiviso ben due stagioni al Parma tra il 2002 e il 2004.

Al termine dell’allenamento, colloquio di una decina di minuti, al centro del campo, tra Davide Ballardini, Stefano Sorrentino e Achraf Lazaar, due dei calciatori più rappresentativi dell’organico a disposizione del tecnico di Ravenna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy