Riscossione Sicilia pignora crediti Palermo in Figc: “Ecco perché pagamento dopo 24 anni”

Riscossione Sicilia pignora crediti Palermo in Figc: “Ecco perché pagamento dopo 24 anni”

“Abbiamo avviato il pignoramento presso terzi considerando che la Federazione trasferisce somme al Palermo calcio, perché sui conti della società rosanero abbiamo trovato solamente 2 mila euro”.

2 commenti

Zamparini si era detto disgustato da quanto annunciato dall’Agenzia delle Entrate e da Riscossione Sicilia nei giorni scorsi.

Un pignoramento di 200 mila euro nei conti del Palermo, per un vecchio debito con il Fisco. Era stato già ereditato dalla gestione Sensi.

Palermo: lettera aperta di Zamparini ad Agenzia Entrate e Riscossione Sicilia

Il provvedimento è stato firmato dagli agenti di Riscossione Sicilia, che hanno però pignorato la FIGC (Federazione Italiana Giuoco Calcio). “Abbiamo avviato il pignoramento presso terzi considerando che la Federazione trasferisce somme al Palermo calcio, perché sui conti della società calcistica abbiamo trovato solo 2 mila euro”, ha detto il presidente di Riscossione Sicilia, Antonio Fiumefreddo a ‘La Repubblica‘. “Perché arriva adesso questo pignoramento, a distanza di 24 anni? Semplice, perché vi è stato un lungo contenzioso con l’Agenzia delle Entrate che si è concluso con la decisione di far pagare alla società questa cifra, nessun accanimento”.

Proseguono le difficoltà economiche del Palermo Calcio che, per trovare il cash per operazioni in entrata, ha proposto ieri Edoardo Goldaniga alla Sampdoria (qui i dettagli).

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cesare Iascy - 10 mesi fa

    Che cazzate, Zamparini inventane un altra dopo 5 anni si va in prescrizione, pensa dopo 24 anni……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Linus Larrabee - 10 mesi fa

    Vabbè dai… libri in tribunale tra due mesi al massimo. Che depressione che mi viene a pensarci

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy