Palermo: le 5 mosse di Eugenio Corini per uscire dal tunnel. Rimane un dubbio per il futuro

Palermo: le 5 mosse di Eugenio Corini per uscire dal tunnel. Rimane un dubbio per il futuro

Un k.o. che racconta altre verità. Corini entra nei cuori dei suoi giocatori e infonde un senso di identità: ecco le cinque mosse adottate dal ‘Genio’ per compiere la missione salvezza. C’è un solo dubbio per le prossime partite.

Commenta per primo!

IL PALERMO DI CORINI

Dite la verità. Guardando la prestazione offerta dal Palermo contro la Fiorentina, qualcuno di voi ha “pensato male“.

Com’era mai possibile che quella squadra, triste, cupa, priva di idee che aveva perso per sette partite consecutive in campionato ed era stata eliminata dalla Coppa Italia per mano dello Spezia, stava tenendo testa ai viola, peraltro all’Artemio Franchi? Nessuna dietrologia, ma è pacifico ammettere come Corini, rispetto a Roberto De Zerbi (che resta un tecnico capace, nonostante i risultati non gli abbiano dato ragione), sia stato bravo a toccare rapidamente le corde giuste dei suoi uomini. Il mister di Bagnolo Mella ha dalla sua parte almeno due fattori in più rispetto al collega di Brescia: un’esperienza più ampia (seppur di poco) sulle panchine della Serie A e una conoscenza imparagonabile dell’ambiente rosanero e di come funzionino le cose a Palermo.

Eugenio Corini, il Genio che ha “solamente” osservato dall’esterno la situazione, pensato ai suoi trascorsi e compreso come intervenire. Una ricetta vincente che consta di cinque passaggi. Vediamo insieme come l’ex capitano del Palermo ha intenzione di risollevare le sorti della sua squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy