Di Donato: “Palermo, devi dare tutto per vincere. Serve pazienza, tutto è ancora in ballo”

Di Donato: “Palermo, devi dare tutto per vincere. Serve pazienza, tutto è ancora in ballo”

L’ex centrocampista rosanero analizza quella che sarà la gara contro il Cittadella e dice la sua sulla corsa promozione con il Lecce

È dura, perché sai che non dipende solo da te ed è normale crederci, è giusto. Però sai che dare il massimo possa non bastare“.

Sono queste le parole di Daniele Di Donato, ex centrocampista del Palermo che, dopo aver conquistato la Serie B con la maglia rosanero, vide sfumare la promozione in A nel 2003 proprio contro il Lecce nello spareggio di Via del Mare. Intervistato dal Giornale di Sicilia, l’ex numero 8 rosanero ha detto la sua sulla sfida che attende i siciliani, speranzoso di vedere il Barbera festeggiare al triplice fischio: “ È giusto che il Palermo dia tutto per vincere, anche per non avere rimpianti nel caso in cui il Lecce non dovesse vincere. La cosa più importante è portare a casa i tre punti, al fischio finale poi si vede l’altro risultato. Anche perché se il Lecce non dovesse farcela, ci sarebbe da mangiarsi i gomiti. Cittadella? Ancora ha tutto da giocarsi. La cosa bella di questo campionato è che all’ultima giornata è ancora tutto in ballo. Il Cittadella deve fare punti perché il Verona è ad un punto, il Palermo deve pure vincere per centrare la promozione diretta. È vero però che i rosa sono forti e già devono vincerla dentro lo spogliatoio, con la spinta del pubblico. I giocatori devono mentalizzarsi anche nell’avere pazienza, perché la partita si può risolvere nei novanta minuti”.

LEGGI ANCHE:

Di Donato: “Lecce-Palermo? Rincorsa clamorosa con Sonetti, poi non è andata nel verso giusto”

Palermo, Di Donato ricorda: “Quel match contro l’Ascoli e poi l’attesa per la gara del Messina, che silenzio al Barbera”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy