Cessione Palermo: modalità di pagamento e clausola in caso di retrocessione, le ragioni del ‘no’ di Zamparini a Frank Cascio

Zamparini e le banche a cui si è rivolto il patron friulano, non convinti delle garanzie di Frank Cascio, rispondono negativamente all’offerta dell’imprenditore italo-americano. Ecco i motivi del diniego e le ultime sulla cordata cinese.

6 commenti

Un Palermo, quello del futuro, che guarda sempre più alla Cina che agli Stati Uniti.

Delle scorse ore la notizia di un secco ‘no’ da parte del presidente Maurizio Zamparini alla cordata italo-americana capeggiata da Frank Cascio. Nei primi giorni di settembre l’imprenditore italo-americano aveva sollecitato il patron a dare una risposta relativamente all’offerta presentata alla banca. Risposta – negativa – che di fatto è arrivata al termine della scorsa settimana. Alla base del diniego di Zamparini all’ex manager di Michael Jackson, innanzitutto, le mancate garanzie bancarie richieste dal club di viale del Fante e mai palesate dal gruppo d’investitori americani che, in occasione dei summit col patron friulano, avevano cercato di far valere la presenza di Bradley Rangell, amministratore delegato della Iron Clied Sports e regista di diverse operazioni miliardarie nel mondo dello sport degli States. Dall’altra parte, i cinesi, invece, avrebbero garanzie bancarie certe e un advisor alle spalle.

PAGAMENTO RATEIZZATO – Non è tutto. Perché a non convincere Zamparini e le banche incaricate dal patron a indagare sull’eventuale fattibilità dell’operazione con Cascio, inoltre, le modalità di pagamento dei cinquanta milioni di euro da parte dell’imprenditore originario di Castlebuono. Cascio – riferisce l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia‘ – sarebbe stato disposto a versare una prima parte entro la fine dell’anno solare 2016, con il resto della cifra da pagare in tre rate annuali… con una clausola, però, che scatterebbe in caso di retrocessione in Serie B del club (opzione che avrebbe ridotto l’importo da versare nelle casse di Zamparini). Indiscrezioni giornalistiche continuavano a dare, ieri, Frank Cascio ancora in corsa nelle trattative riguardanti l’acquisizione della società rosanero: di fatto potrebbe tornarlo qualora riuscisse a cambiare i connotati delle proprie garanzie e convincere il Palermo e il suo presidente (Zamparini) di essere in grado di assicurare ciò che il patron friulano vuole. Alla luce di quanto accaduto nelle scorse giornate, però, l’unica pista calda sembrerebbe quella che porta ad Oriente: emissari del Palermo continuano ad essere a stretto contatto con la cordata cinese che da tempo ha mostrato interesse rispetto all’ipotesi di acquistare i rosa. Settimane di lavoro e attesa: entro ottobre la risposta definitiva anche dal fronte asiatico.

Faggiano (integrale): “Seguivo seriamente Palacio, qualcuno non voleva Balotelli al Palermo. Futuro club? Zamparini ha l’entusiasmo di una volta”

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. toto1958 - 2 settimane fa

    Lui ha già abbandonato da tempo la nave,infatti non si fa vedere piu a Palermo e quando arriva è in incognito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mau49 - 2 settimane fa

    Ormai è chiaro come il sole che questo signore con Palermo ha chiuso.Ha la disistima di un’intera citta’.Ma oserei ipotizare che tale raggio si sia ingrandito a macchia d’olio in tutto il territorio nazionale ed oltre confine(France Football docet).Sa sua immagine compromessa.Continuando su questa falsariga non fa altro che peggiorare la sua credibilta’.Si e’bruciato con le sue stesse mani.Purtroppo nel “burone”trascina chi non ha colpe,se non amare due colori,rosanero.Lo ha capito?Pensa che con i soldi si puo’ tutto.Errore che prima di lui hanno commesso in tanti,con epiloghi disastrosi.Cari amici,non ci rimane altro che avere pazienza ed aspettare che qualcuno lo illumini.Ci vuole umilta’,ma temo che nel suo patrimonioo non ce ne sia.Eppure la vera ricchezza di un uomo e’ propio questa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marco - 2 settimane fa

    Forse non avete capito che Zamparini vorrebbe sia i 50 milioni di Cascio, sia i 25 milioni di paracadute, ma con la clausola di Cascio, che ridurrebbe l’importo della vendita in caso di serie B gli sono stati stravolti i piani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nick - 2 settimane fa

    Prima non è un problema di soldi Ora li vuole cash

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ciccio - 2 settimane fa

    Ancora non avete capito lo Squilibrato bugiardo non vende continua a prenderci a tutti per i fondelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cuore Rosanero - 2 settimane fa

    Balle che a Ottobre si concluda qualcosa!!!! Già in un articolo del 5 Agosto il friulano aveva annunciato che nella metà di settembre arrivavano i cinesi per concludere l’accordo e prospettando gli interventi da programmare quale centro sportivo e stadio nuovo. Come di consuetudine non fa altro che rimandare di mese in mese ed intanto la barca in questo mare di incertezze prende acqua da tutte le parti. Di norma il comandante di una nave dovrebbe essere l’ultimo ad abbandonarla, ma in questo caso spero provo che Zamparini si ispiri al modello Schettino, anzi…..fossi membro dell’equipaggio lo butterei proprio io in acqua!!!!! Si salvi chi può e speriamo passi questa maledetta burrasca il prima possibile. Un’agonia che dura da anni….grazie ZAMPARINI

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy