Caos Palermo: scende in campo anche l’Aic, Tommasi incontra i rosanero a Roma

Caos Palermo: scende in campo anche l’Aic, Tommasi incontra i rosanero a Roma

Il presidente dell’Assocalciatori ha approfittato della presenza dei rosanero a Roma, incontro per fare chiarezza sulla situazione e per rinnovare la piena solidarietà ai giocatori dei siciliani

Serve tempo, ma la pazienza ha un limite.

Dopo il duro sfogo di Giuseppe Bellusci al termine della sfida di campionato contro il Foggia, diversi sono stati i messaggi di stima e di vicinanza ai giocatori rosanero per una situazione che oggi è avvolta nel mistero e il cui futuro è tutt’altro che roseo per i siciliani. Le scadenze prossime, quelle inerenti al pagamento degli stipendi dei tesserati e l’estinzione di una parte del debito con i 115 creditori, si avvicinano sempre più e Maurizio Zamparini è pronto a trascinare gli inglesi in Tribunale. Inadempienze contrattuali, soldi che dovevano esserci ed invece mancano nelle casse rosanero, solidità finanziaria e onorabilità che ad oggi neanche la Lega di B è riuscita ad ottenere dagli acquirenti del club di viale del Fante.

Palermo, lo sfogo di Bellusci: “Siamo soli, non abbiamo garanzie. Stellone e Foschi…”

Una situazione preoccupante che vede nel 16 febbraio la data cerchiata in rosso nel calendario. Entro questa data infatti servirebbero 5,4 milioni per portare avanti la gestione del club, di cui più della metà da versare nei conti dei giocatori che vedono sempre più lontana la possibilità del pagamento degli stipendi di dicembre e gennaio da parte della società made in England. Se i bonifici attesi non arriveranno entro quella data ecco allora che scatterà l’intervento della Covisoc, con eventuale e probabile penalizzazione in classifica dei rosanero.

Cessione Palermo: sprint Follieri, Treacy incontra la cordata americana. Due vie d’uscita per i rosa, i dettagli

Ad attendere, in uno stato di impazienza generale, ci sono Lega e Federazione, ma anche l’Assocalciatori sta monitorando la situazione. Lo sfogo di Bellusci ha fatto rumore, ecco allora che anche il presidente Damiano Tommasi è corso in aiuto dei rosanero. Sempre aggiornato su quanto sta accadendo negli uffici di viale del Fante, il presidente dell’aia ha approfittato della presenza a Roma dei siciliani per fare un punto della situazione. Una delegazione di rosanero, capitanata da Alberto Pomini (rappresentate Air all’interno della squadra), ha incontrato Tommasi nella capitale per provare a chiarire una situazione che di chiaro ha ben poco. E’ stata chiesta pazienza e tempo, l’Aic ha voluto rinnovare ai rosa il messaggio di vicinanza. Nessun aiuto fino al 16 febbraio dunque, ma se non dovessero essere saldati gli stipendi i giocatori del Palermo sanno di non essere soli, con Tommasi che interverrà in maniera decisa.

Caos Palermo, le preoccupazioni di Balata: “Seguiamo la vicenda con attenzione, aspettiamo sviluppi…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy