Gazzetta: autolesionismo e pupilli presidenziali, ad allenare il Palermo è… “Zampardini”

Gazzetta: autolesionismo e pupilli presidenziali, ad allenare il Palermo è… “Zampardini”

Il pareggio che sa di sconfitta e che – difficile negar l’evidenza – ha il retrogusto della retrocessione.

7 commenti

Il pareggio che sa di sconfitta e che – difficile negar l’evidenza – ha il retrogusto della retrocessione.

Dopo la 34esima giornata di Serie A (quintultimo turno di campionato) le distanze in classifica tra Palermo e Carpi sono rimaste invariate: +3 (o meglio +4 in virtù della differenza reti migliore degli emiliani) della squadra di Castori sui rosanero che si sono giocati al peggio la chance che avevano mercoledì sera contro l’Atalanta.

L’avversario – i bergamaschi – era l’ideale per tornare alla vittoria a distanza di quasi tre mesi, eppure i siciliani non ce l’hanno fatta. Le scelte tecniche sono tra le prime cause del tonfo della 34esima giornata. “L’interrogativo imperante in città all’indomani del pari con l’Atalanta è se in panchina sia tornato Ballardini oppure… ‘Zampardini’ – scrive l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport‘ -. Perché la delusione di chi allo stadio mercoledì sera non è potuto esserci è cocente soprattutto per le scelte iniziali del tecnico”.

Palermo: Zamparini, tuo atteggiamento distrugge i giocatori. Migliaccio scappò dai rosa per te

Con Gilardino la musica probabilmente sarebbe stata diversa: escludere il bomber di Biella dall’inizio nella sfida cruciale in chiave salvezza è suonato come un’imposizione arrivata dall’alto. “Djurdjevic e Trajkosvki insieme, quest’anno, hanno segnato la metà dei gol del campione del mondo, che con 8 reti è il capocannoniere della squadra, oltre a essere l’unico attaccante vero in organico – sottolinea la Rosea -. I numeri e gli anni giocati in Serie A dovrebbero contare qualcosa. Invece, a una squadra già giovane di suo, si tolgono anche i pochi elementi di esperienza. E’ come se Sarri nella sfida decisiva per lo scudetto del Napoli contro la Juventus non avesse schierato Higuain […]. E’ stato il refrain di una stagione in cui i tecnici si sono più prodigati ad assecondare il presidente (un po’ meno Iachini) anziché utilizzare i giocatori più idonei alle situazioni”.

Franco Vazquez è il santo a cui votarsi, i consigli per salvare il Palermo

Non solo Djurdjevic e Trajkovski nel mirino. “Il discorso si allarga ad altri elementi come Jajalo e Struna. Lo sloveno si è riabilitato solo con la rete del 2-2: prima aveva affossato il Palermo con un fallo da rigore scellerato, oltre a non riuscire mai a prendere le misure su Gomez. Mentre il croato oltre che portare acqua non riesce a fare”.

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Louie15 - 1 anno fa

    Giocatori indegni, frutto del meccanismo delle plusvalenze. Il problema è che di Cavani, Sirigu e Dybala ne abbiamo avuti 3 in quasi 15 anni di presidenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eterno Palermo - 1 anno fa

    Scusate ma la novità dove??quale la notizia??? Booo.. E sempre stato così…a dire che le altre volte gli è andata bene… Adesso con sti 4 magabrei ha preso un palo di petto. Nn è che nn si sapeva e già un pezzo che esiste l’acqua calda…perciò finiamola con il prenderci pu c…u.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonino Montagnino - 1 anno fa

    E si confermo e lui che fa la formazione o questo o vai viao ecco che giocano quei cadaveri mah non ci sono parole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ronemax - 1 anno fa

    Struna riablitato ????? ma finiamola !!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sandro.v_514 - 1 anno fa

    E possibile che un uomo di 75 anni si comporti in questo modo scaricando la colpa di tutto quello che è successo ad altri?
    Io dico senza dignità, e speriamo che non metta mai più piede a Palermo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giuseppe Garofalo - 1 anno fa

    Questo lo hanno capito pure i sassi ed e’ per questo che i tifosi non lo tollerano piu’ perche’ pensa solo alle future plusvalenze e non al bene della squadra e della citta’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Louie15 - 1 anno fa

      Perdonami, ma quest’anno – a parte Vazquez che al massimo lo vende 10 milioni – con chi le dovrebbe fare le plusvalenze? Forse con noi tifosi… perché sono sicuro che pur di non vedere porri come Lazaar, Struna, Andelkovic, Chocev, Hiljemark, Brugman, Jajalo, Djurdjevic e Trajkovski saremmo tutti disposti a pagare!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy