Nestorovski può aiutare l’Italia: “Sogno un gol vittoria alla Spagna”

Nestorovski può aiutare l’Italia: “Sogno un gol vittoria alla Spagna”

Il centravanti macedone questa sera impegnato a Granada contro la Nazionale di Lopetegui: “Vivo per il gol, oggi servirà prestazione impeccabile”.

Commenta per primo!

Girone G di qualificazione ai prossimi Mondiali.

Dopo tre partite, la classifica recita: Spagna 7, Italia 7, Albania 6, Israele 6, Macedonia 0 e Liechtenstein 0.

Furie rosse rigorosamente davanti agli azzurri di Ventura (nonostante sia a pari punteggio) per effetto della migliore differenza reti (+10 quella degli spagnoli, contro il +3 dell’Italia). Stasera la quarta giornata e tutto può cambiare. Buffon e compagni sfideranno a Vaduz il Liechtestein; la Spagna ospiterà, al Nuevo Estadio de Los Cármenes di Granada, la Macedonia del commissario tecnico Angelovski.

Capocannoniere dei macedoni quell’Ilija Nestorovski che nella stagione d’esordio in Serie A ha timbrato ben sei volte il cartellino, vestendo la maglia del Palermo: due, invece, i centri in queste qualificazioni (in alto il video del diagonale vincente contro Israele). Oggi il centravanti rosanero può dare una grossa mano alla Nazionale di Ventura. “Sono un attaccante ed è ovvio che vivo per il gol: è il mio lavoro, è l’iniezione di fiducia per ogni mio collega – ha detto Nestorovski in vista della partita -. Contro la Spagna troverò la via del gol? Chi può dirlo?! Ma chi non vorrebbe. Da parte mia tutto l’impegno per aiutare la mia squadra a segnare e strappar punti in una partita importante per il nostro paese“. L’attaccante ex Inter Zapresic scalda i motori: l’imperativo categorico è non fallire approccio al match. “Sappiamo che mentalità dovremo avere: pensiamo positivi e cerchiamo di dimenticare le tre sconfitte passate. Sappiamo che avremmo meritato tutto fuorché zero punti in tre partite: avevamo giocato bene, ma non siamo stati per nulla fortunati… né contro l’Albania, né contro Israele e nemmeno contro l’Italia”. Un periodo positivo per lui. “Il 2016 è stato un anno da incorniciare dal punto di vista personale, però il mio pensiero non va a me stesso bensì al collettivo: l’obiettivo è aiutare in qualsiasi modo la mia squadra a vincere, segnando, correndo e fornendo assist“, ha concluso Nestorovski.

Diamanti: “In ritiro farà freddo, il gol arriverà. Zamparini? Non che lo conosca granché, ma…”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy