Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

conferenza stampa

Sassuolo, Dionisi: “Salernitana insidiosa. Noi ad un bivio, in campo con ambizione”

Sassuolo, Dionisi: “Salernitana insidiosa. Noi ad un bivio, in campo con ambizione”

Le parole del tecnico del Sassuolo, Alessio Dionisi, alla vigilia della sfida in trasferta contro la Salernitana

Mediagol ⚽️

Appuntamento domani pomeriggio all'Arechi dove, Salernitana e Sassuolo, si affronteranno nel match che aprirà la ventinovesima giornata di Serie A. Dopo il 5 a 0 contro l'Inter, Davide Nicola è in cerca di punti salvezza che interromperebbero un digiuno di vittorie che dura da 7 partite; al contrario, la compagine emiliana, è reduce da un rotondo 4-1 rifilato al Venezia. Ad analizzare l'impegno che attenderà i neroverdi è il tecnico Alessio Dionisi, intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia.

"Poche vittorie fuori casa? Sì, è un'insidia. Credo che la Salernitana sia diversa in casa e fuori e credo sia diversa nell'ultimo periodo, si vede che ci credono e che hanno un'anima. Noi non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo che è migliorare quanto fatto all'andata. Può sembrare una partita facile ma non lo è per niente. I numeri sono fatti per essere smentiti e sono sicuro che la Salernitana non finirà il campionato a 15 punti e noi domani vogliamo andare oltre i nostri 39 punti".

Sul momento vissuto dalla squadra: "Vedo tanti titoloni sui ragazzi e siamo a marzo, contano poco ora. Vogliamo far parlare ancora di noi. Sembra che ci sia tutto per fare una gara negativa e una vittoria della Salernitana. Sembra che le cose siano state preparate dai media affinché le cose vadano così, ma bisogna far partita per ottenere risultato. Poco tempo fa la Salernitana ha pareggiato con il Milan in casa e questo testimonia le insidie delle gare. Noi faremo di tutto perché vada bene. Non possiamo decidere il risultato ma possiamo decidere che prestazione fare e che atteggiamento avere. Siamo a un bivio: dimostrare di essere ambiziosi o di essere presentuosi. Meglio dare continuità all'ambizione, ma non sarà facile. Voi dall'esterno misurate la prestazione con il risultato, io la misuro con l'atteggiamento e se ci sarà l'atteggiamento ci sarà risultato".

Sulla situazione infortunati: "Rientreranno Chiriches e Lopez. Non ci saranno gli altri, Djuricic, Toljan e Rogerio".

 

tutte le notizie di