Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

L'INTERViSTA

Tedesco-Mediagol: “Silipo, futuro alla Verratti? Bari ha azzeccato allenatore”

Tedesco-Mediagol: “Silipo, futuro alla Verratti? Bari ha azzeccato allenatore”

L'intervista esclusiva concessa da Giacomo Tedesco, ex centrocampista di Palermo, Reggina e Salernitana, alla redazione di Mediagol.it

Mediagol (lf) ⚽️

Un legame profondo e viscerale, di matrice umana ed affettiva ancor prima che professionale. Giacomo Tedesco ha scritto pagine indimenticabili del suo intenso percorso calcistico con la maglia rosanero sulle spalle. La favola del Palermo targato Ignazio Arcoleo, un gruppo di ragazzi nati nel capoluogo siciliano desiderosi di emergere e portare in alto il nome della propria città, il primo vero step del classe 1976 nel calcio professionistico dopo la trafila nel settore giovanile. Mezzala talentuosa, dotato di tempi e visione di gioco, in possesso di notevoli qualità tecniche e balistiche che gli hanno consentito di edificare un'invidiabile carriera tra Serie B e massimo campionato italiano. L'ex centrocampista di Reggina, Napoli e Salernitana, tra le altre, ha concesso un'interessante intervista esclusiva alla redazione di Mediagol.it.

"Silipo? Andrea contro l’Avellino ha offerto un’ottima prestazione, poi probabilmente è calato dal punto di vista fisico e il mister ha optato per inserire un calciatore con caratteristiche diverse. Un ragazzo che sta crescendo e mi ricorda un po' Giacomo Modica come fisionomia anche se con caratteristiche differenti, sappiamo quanto Giacomo fosse straordinario per carisma e qualità. Modica nasceva trequartista e poi si è ritagliato un ruolo da playmaker, sono tanti i giocatori che hanno iniziato da fantasisti e poi hanno indietreggiato la propria posizione in campo. Su tutti direi Marco Verratti che al momento è forse uno dei migliori del mondo con quel percorso tattico nel ruolo. Tornando a Silipo direi che con il mancino che ha, in futuro potrà fare qualsiasi ruolo. Andria? La vittoria di Vibo Valentia ha dato morale la Palermo per quanto riguarda le trasferte, però la rincorsa al Bari è sempre possibile. I pugliesi hanno praticamente lo stesso organico da tre anni ma hanno sempre sbagliato l’allenatore, in questa stagione forse ha azzeccato il tecnico giusto. Ha portato grande entusiasmo, qualcosa che negli ultimi tempi mancava. Nel calcio. però, tutto può cambiare e bastano due risultati negativi dei biancorossi e altrettanti positivi in casa Palermo per avvicinarsi alla vetta. Il campionato di C (girone C) è alla pari della Serie B, anche negli altri gironi ci sono squadre attrezzate per vincere quali Padova, Sudtirol o Siena. Parliamo di un torneo davvero affascinante: nel girone A e B magari c’è meno pubblico e più qualità tecnica, nel girone C il pubblico dà una spinta in più. Io ho fatto il girone A con il Trapani e posso dire che in trasferta erano praticamente tutte con atmosfera da gara amichevole sugli spalti, eccezion fatta per le sfide contro piazze importante tipo il match contro la Cremonese".

tutte le notizie di