Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

serie c

Tavano: “Mia idea su Valdifiori. Tutto su Cardoselli e Biasci. Futuro? Palermo…”

Tavano: “Mia idea su Valdifiori. Tutto su Cardoselli e Biasci. Futuro? Palermo…”

L'intervista esclusiva concessa da Francesco Tavano, ex attaccante di Empoli, Valencia e Roma, tra le altre, alla redazione di Mediagol.it

Mediagol ⚽️

Tra i profili monitorati con attenzione dalla dirigenza rosanero in sede di calciomercato invernale, vi sono diversi calciatori che hanno già condiviso trascorsi professionali con Baldini, sia ad Empoli che con la maglia della Carrarese. Francesco Tavano traccia un breve ma esaustivo ritratto di alcuni suoi ex compagni, nel corso dell'intervista esclusiva concessa alla redazione di Medaigol.it. 

Intervista realizzata da Leandro Ficarra

“Il Palermo ha un buon organico ma immagino che Baldini possa dare qualche indicazione se ritiene che vi siano sul mercato degli elementi adatti ad interpretare il suo calcio. Valdifiori? Mirko è un grande playmaker, con Sarri ad Empoli giocava vertice basso nel rombo a centrocampo, per cui è più idoneo ad interpretare il ruolo di regista in un centrocampo a tre piuttosto che di interno  in un 4-2-3-1. Cardoselli e Biasci? Sono certamente entrambi giocatori di qualità. Il primo è una mezzala offensiva che può anche benissimo agire da  trequartista, si sa inserire benissimo negli spazi e può fare al caso del Palermo. Biasci è un attaccante veloce che attacca rapidamente la porta, molto bravo a conferire profondità alla squadra. Considero entrambi profili validi e funzionali agli schemi tattici del Palermo di Baldini. Futuro da allenatore per me? Sì, ho già fatto il corso e conseguito il patentino UEFA B e a breve mi adopererò per ottenere quello UEFA A. Mi piacerebbe lavorare anche con il mister Baldini. Incrociare le nostre strade a Palermo? Mai dire mai, questa piazza ha tradizione, storia e passione, merita il meglio. Per me Palermo è indubbiamente da Serie A. Ho affrontato spesso i rosa anche nel massimo campionato italiano, conosco bene il calore del pubblico palermitano. La trasferta a Palermo era sempre molto dura calcisticamente, per qualsiasi squadra non è mai facile espugnare lo stadio Barbera”.