Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Santana: “Derby gara dell’anno, punto su Accardi. I tifosi ancora mi ringraziano…”

Santana: “Derby gara dell’anno, punto su Accardi. I tifosi ancora mi ringraziano…”

L'ultimo derby lo ha deciso lui: le dichiarazioni rilasciate da Mario Alberto Santana in vista della sfida Catania-Palermo

Mediagol (nc) ⚽️

"I tifosi per strada mi fermano e mi ringraziano per il gol nel derby, non perché ho segnato in tutte le categorie. Li capisco, so quanto ci tengono al derby, è giusto così". Lo ha detto Mario Alberto Santana, intervistato ai microfoni de "La Gazzetta dello Sport". L'ultimo derby lo ha deciso proprio lui, prima di appendere gli scarpini al chiodo. Uno splendido gol; un pallonetto sotto l’incrocio che regalò al Palermo i tre punti fra le mura dello Stadio "Angelo Massimino", lì dove andrà in scena il match di domenica. "Lo considero uno dei momenti più belli della mia carriera. E poi sono entrato nella storia del Palermo segnando il gol della vittoria a Catania... Cosa può esserci di più bello?", le sue parole.

L'UOMO DERBY - "Chi sarà l’uomo derby? Spero Accardi. Se lo merita, viene da un momento delicato e so quanto ci tiene al Palermo. Sono giorni particolari, non si parla d’altro. La gente di Palermo dà molta carica, gli stimoli non mancano, bisogna saper gestire l’aspetto emotivo. Ma sono sicuro che i ragazzi sapranno approcciarsi bene. Accardi e Crivello sono dei riferimenti per gli altri, sanno come affrontare una gara come questa. E poi ci sono quelli che l’hanno già giocato l’anno scorso. L’esperienza non manca alla squadra per arrivare nel migliore dei modi a questo derby".

CATANIA E BARI - "Monopoli? Una vittoria dà sempre entusiasmo, ma il derby non va relazionato a niente. Conta poco se vieni da una vittoria o da tanti ko. Sappiamo in che situazione è il Catania, ma non mi aspetto una squadra dimessa. Le difficoltà nei derby possono diventare un’arma. Non esistono squadre che ci arrivano bene o male, né favorite. Si è visto anche l’anno scorso: all’andata, quando eravamo 11 contati, e a Catania. Bari? Nella settimana del derby si pensa solo al derby. È la gara dell’anno, ha il suo valore al di là anche della classifica. Poi ci sarà modo di pensare al resto. Perché credere alla rimonta? Bisogna dare fiducia alla squadra di Filippi. I ragazzi stanno dimostrando di poter arrivare in alto. Senza fare proclami. Se questo Palermo è più forte del 'mio' Palermo? No. Perché l’anno scorso c’ero io... (e ride, ndc)".

tutte le notizie di