Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

QUERELLE MIRRI-DI PIAZZA

Palermo: Tribunale di Catania rigetta richiesta di sequestro beni Hera Hora. Mirri…

Palermo: Tribunale di Catania rigetta richiesta di sequestro beni Hera Hora. Mirri…

La querelle tra Tony Di Piazza e Dario Mirri ad un punto di svolta: il Tribunale di Catania avrebbe rigettato la richiesta di sequestro preventivo dei beni di Hera Hora

⚽️

La querelle legale relativa al congruo valore del quaranta percento delle quote da liquidare al socio recedente Tony Di Piazza, ex vicepresidente del Palermo Fc, sembra essere giunta ad un punto di svolta, probabilmente decisivo. Il ricorso presentato dall'immobiliarista italoamericano, inerente la richiesta di sequestro preventivo dei beni della controllante Hera Hora, tra cui ovviamente il club rosanero, sarebbe stato rigettato dal Tribunale di Catania L'ufficialità del provvedimento dovrebbe arrivare a breve,  se l'indiscrezione dovesse essere confermata le operazioni di definizione e ratifica della cessione della società di proprietà di Dario Mirri ad un facoltoso fondo di investimento di caratura internazionale potrebbero subire una decisa accelerazione. I legali di Di Piazza avrebbero contestualmente chiesto 11,9 milioni di euro come valore stimato per le quote di pertinenza dell'imprenditore americano.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, l'interessamento del fondo Raptor Group, riferibile all'ex presidente della Roma, JamesPallotta, risalirebbe a fine agosto scorso, sotto forma di richiesta di accesso ai documenti contabili del club di proprietà di Hera Hora formulata all'advisor Lazard, ma non sarebbe poi sfociata ufficialmente in una manifestazione di interesse, almeno al momento.

tutte le notizie di