Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

PRIMO TEMPçO

Palermo-Potenza 0-0: equilibrio al “Barbera”, i rosa non sfondano. Chance per Brunori

Palermo-Potenza 0-0: equilibrio al “Barbera”, i rosa non sfondano. Chance per Brunori

Il Palermo fatica contro un Potenza solido e ben disposto sul rettangolo verde. Chance per Brunori nel finale di tempo

Mediagol (lf) ⚽️

PRIMO TEMPO - Palermo in cerca di continuità e desideroso di non perdere contatto dalla capolista Bari.

Avversario di turno al "Renzo Barbera" è il Potenza, compagine tignosa ma tecnicamente alla portata della formazione rosanero. Filippi, dopo i riscontri confortanti emersi dalla trasferta di Andria, conferma il 3-5-2 come modulo di partenza nonostante l'assenza pesante di De Rose, capitano e leader carismatico, in zona nevralgica.

Davanti a Pelagotti, Buttaro, Marconi e Perrotta compongono la linea difensiva, Almici e Valente esterni alti a presidiare le rispettive corsie. Cerniera centrale formata da Odjer in cabina di regia, Luperini e Dall'Oglio intermedi. Fella è il partner di Matteo Brunori nel reparto offensivo.

Palermo che parte con discreto piglio nel primo quarto d'ora, pur non riuscendo a creare nitide occasioni da rete. Circolazione della sfera lineare ed ordinata, Odjer detta tempi e tracce della manovra, Luperini e Dall'Oglio si alzano a turno per sporcare in pressing il primo possesso lucano, Fella si muove molto attorno a Brunori e guadagna un paio di corner. Potenza compatto e molto ben disposto tra le linee: ospiti schierati con un 3-4-1-2, Zenuni schermo davanti la retroguardia, Ricci elastico a supporto del tandem offensivo Volpe-Baclet.

Due lampi accendono il match al minuto ventisei: Perrotta incorna su palla inattiva da due passi ma trova pronto il portiere ospite, sul ribaltamento di fronte, il Potenza sfonda sulla destra e Volpe arriva con un attimo di ritardo all'appuntamento con il gol. La gara sembra cristallizzarsi su binari di equilibrio il Potenza copre egregiamente il campo, la formazione lucana resta corta e densa, pressando e raddoppiando costantemente i portatori di pallla avversari.  Il Palermo fa molta fatica a costruire gioco ed a conferire fluidità alla sua manovra. Almici e Valente non riescono a spingere con profitto sugli esterni Odjer e compagni non riescono a trovare intensità nel palleggio e direttrici di passaggio in verticale per innescare il moto perpetuo delle due punte.

Dall'Oglio becca un cartellino giallo al minuto trentotto: l'ex Brescia ferma fallosamente la ripartenza in percussione di Coccia. Lo stesso numero sette lucano calibra un buon cross per la testa di Ricci, Pelagotti para a terra.

La migliore chance per i padroni di casa giunge al minuto quarantadue: Odjer trova il Potenza disarticolato e verticalizza per l'attacco alla profondità di Brunori: il diagonale in corsa dell'italobrasiliano sfiora il palo.

tutte le notizie di