Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

IL CONFRONTO

Palermo, Filippi vs Boscaglia: numeri a confronto dopo le prime 10 giornate

Palermo, Filippi vs Boscaglia: numeri a confronto dopo le prime 10 giornate

Il confronto tra il Palermo di Roberto Boscaglia e e il Palermo guidato da Giacomo Filippi dopo le prime dieci giornate del Girone C di Serie C

Mediagol (sc) ⚽️

La stagione di Serie C 2021-2022 ha già visto scorrere via le prime dieci giornate del campionato di Lega Pro, iniziando a delineare quelle che saranno le compagini impegnate alla lotta per la promozione diretta in Serie B. Dopo questo primo step, analizzeremo il cammino della squadra rosanero, confrontando le prime dieci giornate della stagione 2020-2021, sotto la guida dell'ex tecnico Roberto Boscaglia, con il campionato attualmente in corso.

Francesco De Rose e compagni occupano momentaneamente al terzo posto della classifica del Girone C, in coabitazione con Turris, Foggia, Monopoli e Taranto. Sedici i punti conquistati, frutto di quattro vittorie (tutte casalinghe) contro Latina, Campobasso, la squadra di Zdenek Zeman e la Virtus Francavilla, altrettanti pareggi (con Messina, Catanzaro, Monterosi Tuscia e Juve Stabia) e due sconfitte rimediate contro Taranto e Turris. Un Palermo marcatamente dai due volti, dunque, protagonista di un cammino parallelo ma controverso: performante e spesso vincente in occasione delle sfide disputate fra le mura amiche del "Renzo Barbera", spesso abulico, molle e sfilacciato nelle gare esterne affrontate fin qui dalla formazione guidata da Giacomo Filippi. A guidare la classifica, il Bari del patron De Laurentiis, in vetta a quota ventiquattro punti, ad otto lunghezze di distanza dal Palermo.

Diverso e certamente più deficitario l'inizio dello scorso campionato di Serie C 2020-2021. Nel computo delle medesime giornate trascorse, il Palermo guidato allora da Roberto Boscaglia aveva conquistato appena dieci punti, occupando il tredicesimo posto della classifica del Girone C. Due le vittorie ottenute contro Potenza (in casa) e Juve Stabia (primo successo in trasferta), quattro i pareggi (contro Ternana, Catanzaro, Viterbese e Catania) ed altrettante le sconfitte (con Teramo, Avellino, Bisceglie e Turris). Ben quattordici i punti di distacco dalla capolista Ternana, che già stazionava al primo posto a quota ventiquattro punto.

Ad onor di cronaca, serve però ricordare come l'avvio della passata stagione sia stata fortemente condizionata dal cluster di Covid-19 che inficiò negativamente sulle prestazioni offerte dalla compagine siciliana, costretta a veder rinviare diverse partite a causa del virus che colpì ben quindici calciatori e quattro membri dello staff. Cinque, in totale, le gare saltate dal Palermo, che nei vari recuperi ha ottenuto risultati altalenanti. Dapprima la sfida contro il Potenza, poi vinta 1-0 grazie alla rete messa a segno da Luperini. Poi, i due pareggi per 1-1 e 3-3 rispettivamente contro Catanzaro e Viterbese, oltre alla sconfitta in casa contro la Turris. Emblematico in tal senso, la partita d'andata contro il Catania, andata in scena al "Barbera". In occasione del derby di Sicilia, in dubbio fino a poche ore prima dal fischio d'inizio, il Palermo è sceso in campo senza calciatori di movimento in panchina.

Alla luce di questo particolare confronto tra le due annate, notiamo che - nonostante l'inizio dell'attuale torneo abbia evidenziato un Palermo dai due volti - la squadra allenata da mister Giacomo Filippi ha comunque un margine di vantaggio di sei punti rispetto al campionato 2020-2021, con la formazione allora allenata da R0berto Boscaglia con un margine di svantaggio di quattordici punti dalla capolista. Adesso il Palermo dovrà provare ad invertire il negativo trend esterno, già dalla trasferta di Vibo Valentia contro la Vibonese, in programma alle ore 14.30, puntando ad ottenere il primo successo lontano dal "Renzo Barbera" e cercando continuità di risultati per migliorare ulteriormente le possibili statistiche a confronto con la scorsa stagione.

tutte le notizie di