Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

l'intervista

Catania-Palermo, Sorrentino: “Derby storia a sé. Ritorno al Barbera? Ho i brividi”

Catania-Palermo, Sorrentino: “Derby storia a sé. Ritorno al Barbera? Ho i brividi”

L'ex estremo difensore rosanero scalda i motori in vista del "Pre-Derby del Cuore": iniziativa benefica mirata ad aiutare la città di Catania

Mediagol (gm) ⚽️

Andrà in scena sabato 11 dicembre lo spettacolo di beneficienza "Palermo-Catania, Pre Derby del Cuore". Uno show aperto al pubblico, in programma proprio al "Barbera", alla vigilia del match di campionato tra Catania e Palermo, gara valevole per la diciottesima giornata del campionato di Serie C-Girone C. L'iniziativa a scopo benefico organizzata da Ismaele La Vardera e Roy Paci ha come obiettivo una raccolta fondi a favore delle persone colpite dal violento nubifragio che si è abbattuto sulla città e sull'intera provincia etnea lo scorso ottobre. A difendere i pali rosanero in questa speciale gara sarà l'ex portiere del Palermo, Stefano Sorrentino, intervenuto sulle colonne de "Il Giornale di Sicilia" per esprimere le sue sensazioni.

"Tornare al Barbera? Emozione unica torno a proteggere quei pali e solo a pensarci ho i brividi. Ricordo ancora che, dopo che ho lasciato Palermo, sono tornato da avversario. Una delle partite mentalmente più pesanti che ho giocato".

Un derby nel derby quello di Sorrentino che affronterà in campo anche papà Roberto, portiere come lui, ma di fede rossazzurra: "Fra i pali io e mio padre, ma la cosa più bella di sabato sarà vedere due squadre da sempre rivali, unite. Ci sarà da divertirsi e per questo mi auguro che lo stadio pieno. Quando il Palermo giocava in Europa - ricorda Sorrentino - i tifosi erano il dodicesimo uomo in campo e la loro presenza si sentiva. E per un’iniziativa lodevole come questa, spero che siano tutti lì".

"Il derby di domenica - conclude Sorrentino - come sempre farà storia a sé, senza tenere conto della classifica. Mentre invece, questo pre derby sarà un grande evento. Quel derby lì, negli anni, ha fatto dei danni ed anche un morto e mettere in piedi un’iniziativa simile, dimostra quanto le due società e le due tifoserie siano cresciute".