Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

PRIMO TEMPO

Campobasso-Palermo 1-1: Brunori sveglia i rosa in bambola. Emmausso, pari lampo

Campobasso-Palermo 1-1: Brunori sveglia i rosa in bambola. Emmausso, pari lampo

Palermo sfilacciato ed impreciso che soffre l'intraprendenza del Campobasso. Brunori illude i rosa, pari istantaneo di Emmausso

Mediagol ⚽️

PRIMO TEMPO - Palermo voglioso di cancellare scorie e rimpianti figli del pari interno contro l'ACR Messina, Il Campobasso guidato da Cudini è avversario assai ostico, ma la compagine di Silvio Baldini è in cerca del primo blitz esterno in stagione della nuova gestione tecnica.

Confermato il 4-2-3-1 come modulo di partenza, il Palermo presenta alcune novità in termini di interpreti nell'undici titolare. Pelagotti tra i pali, Buttaro e Perrotta esterni bassi, Somma sostituisce lo squalificato Lancini e fa coppia con Marconi nel cuore della retroguardia. Odjer e Damiani tandem di interni in zona nevralgica, Valente, Luperini e Felici a comporre il tridente offensivo a sostegno dell'unica punta Brunori.

L'avvio di gara del Palermo è contratto e timoroso, i rosa soffrono intensità e ritmo dei padroni di casa. Dopo un paio di giri d'orologio, Bontà incorna un cross da sinistra e batte Pelagotti, ma il gol viene istantaneamente annullato per la posizione di offside del numero sette molisano. La squadra di Baldini non trova equilibri e distanze tra i reparti e soffre visibilmente la  pressione della formazione di Cudini. Tuttavia, grazie ad un guizzo da attaccante di razza di Brunori, lob dolcissimo a beffare il portiere su assist di De Rose, gli ospiti trovano il vantaggio.

L'episodio non incide un minimo sull'inerzia psicologica del match, poiché, in modo svagato ed ingenuo, il Palermo si fa bucare sull'asse Merkaj-Emmausso e subisce  dopo sessanta secondi il gol del pari.

Le due squadre si fronteggiano a viso aperto ma non riescono e ricomporre densità e coesione ideali in fase di non possesso. Brunori rimedia un cartellino giallo, il Palermo continua ad essere lungo e sfilacciato, perde troppi duelli in mediana sulle seconde palle e rischia ogni qualvolta il Campobasso si distende in verticale. La formazione di Cudini è più reattiva ed intensa, ma altrettanto approssimativa ed imprecisa in fase di costruzione.

Odjer non trova la porta in torsione aerea su cross di Valente, Candellone incrocia troppo con il destro dai diciotto metri. Felici dosa un bel pallone per la testa di Valente anticipato in extremis sul secondo palo. Il primo tempo termina in parità.

 

 

 

tutte le notizie di