CALCIOMERCATO PALERMO

Calciomercato Palermo, quali tasselli per il mosaico di Baldini? Focus per reparto

Il focolaio da Covid-19 esploso in casa Palermo complica non poco il lavoro di Silvio Baldini e Renzo Castagnini. Quali i rinforzi da reperire in sede di calciomercato per garantire al nuovo tecnico una rosa conforme al suo credo calcistico?

Mediagol ⚽️

di Leandro Ficarra

La quarta ondata di Covid-19, con il relativo incedere dei contagi tra i tesserati in seno ai club professionistici, sta pesantemente condizionando il regolare corso di svolgimento dei campionati. Serie A e Serie B che procedono a singhiozzo; Serie C totalmente ferma dopo la sosta natalizia con il rinvio di seconda e terza giornata di ritorno e ripresa fissata attualmente il prossimo 23gennaio, data in cui si dovrebbe ripartire con il programma del ventitreesimo turno nei tre gironi. Inevitabile il riverbero anche sulla finestra invernale di calciomercato, con la temporanea indisponibilità di numerosi calciatori che complica valutazioni, strategie e fluidità di potenziali trattative. In casa Palermo, l'avvento in panchina di Silvio Baldini ha certamente creato i presupposti di una svolta, tattica e concettuale, che orienterà le linee guida dell'operato del direttore sportivo rosanero, Renzo Castagnini, in questa sessione della campagna trasferimenti. Dalle poche sedute di allenamento che il tecnico toscano ha avuto modo di svolgere con la rosa quasi al completo, è emerso in modo piuttosto nitido ed incontrovertibile quello che sarà l'assetto tattico base del Palermo che proverà a legittimare le ambizioni di promozione nelle diciotto partite della regular season ancora da disputare.

L'ex tecnico di Empoli e Carrarese opterà, almeno inizialmente, per il famigerato 4-2-3-1, modulo che costituisce un vero e proprio marchio di fabbrica, avendo caratterizzato gran parte della sua carriera. Squadra alta, corta, feroce, indole audace e propositiva al fine di aggredire, per quanto possibile, partita ed avversario. Atteggiamento ed interpretazione che richiedono coralità ed applicazione massimale in entrambe le fasi di gioco, con sincronismi ed automatismi che devono rasentare la perfezione al fine di risultare efficaci e non creare scompensi potenzialmente fatali.

Identità tattica tangibile ed impianto di gioco definito costituiscono presupposti ideali ad esaltare le qualità dei singoli interpreti, ma è altrettanto innegabile che i calciatori a disposizione debbano avere in dote nel proprio bagaglio attitudini, mentali, fisiche e tecniche, funzionali a trasporre fedelmente sul rettangolo verde il credo calcistico del proprio allenatore. Implementando progressivamente, Covid permettendo, il processo di conoscenza e valutazione dei giocatori attualmente a sua disposizione, Baldini potrà strada facendo fornire delle indicazioni sempre più mirate e minuziose al management in relazione alle mosse da compiere in sede di calciomercato. Quanto la rosa attuale, per composizione e caratteristiche dei singoli, si sposa con filosofia di gioco e credo tattico di Silvio Baldini? Quali sono i tasselli idonei e funzionali a completare il mosaico a disposizione del nuovo allenatore rosanero? Proviamo a rispondere a questi annosi quesiti facendo un'analisi minuziosa per singolo reparto.

Sfoglia le schede per leggere l'articolo completo...