Udinese, Pozzo dice basta: “Dopo 30 anni vado in pensione, sarò il primo tifoso”

Udinese, Pozzo dice basta: “Dopo 30 anni vado in pensione, sarò il primo tifoso”

L’annuncio a sorpresa del patron dell’Udinese nel corso dell’incontro di Natale coi giornalisti: “Adesso tocca ai miei figli”.

1 Commento

Gianpaolo Pozzo dice basta. Non sarà più il patron dell’Udinese: l’annuncio è avvenuto quest’oggi in occasione del ‘brindisi‘ con i giornalisti nell’auditorium della Dacia Arena.

Dal calcio come dirigente vado in pensione, io resto come primo tifoso dell’Udinese. La società è in buone mani, tocca ai miei figli – ha detto -. Sono stati 30 anni di grande gioia, di grandi emozioni, 30 anni anche difficili, io stavo in Spagna e nel weekend venivo a seguire la mia Udinese, ma ora devono pensarci i miei figli. Il club rimarrà ambizioso, bisogna sempre sognare”.

DELNERI – “Con lui porteremo avanti un progetto a medio termine, il bello della sua gestione è che ci mette il cuore, gli altri sembravano un po’ di passaggio”.

DI NATALE – “Per lui le porte sono sempre aperte. E’ lui che deve decidere cosa fare, se fare il dirigente o no”.

SOGNO – “Tornare in Europa, si vorrebbe vincere sempre, poi è chiaro che subentrano altre situazioni”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vincenzo Sparacino - 11 mesi fa

    Bravo!! Cinvinci Zamparini ha dare le dimissioni!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy