Spal-Roma, Semplici: “Grande prestazione, la conferma della Serie A è determinante”

Spal-Roma, Semplici: “Grande prestazione, la conferma della Serie A è determinante”

Il tecnico degli emiliani ha commentato la vittoria ottenuta contro i giallorossi

La Spal batte ancora la Roma.

In occasione dell’anticipo pomeridiano della ventottesima giornata di Serie A gli emiliani hanno ospitato i giallorossi tra le mura dello stadio Paolo Mazza. I padroni di casa si erano portati in vantaggio con il gol di Mohamed Fares, ma gli uomini di Claudio Ranieri avevano trovato il pareggio tramite il calcio di rigore realizzato da Diego Perotti. Ad ottenere i tre punti sono stati però gli estensi, che hanno fissato il risultato sul 2 a 1 grazie alla rete di Andrea Petagna, che dagli undici metri ha battuto Robin Olsen.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match, il tecnico della Spal, Leonardo Semplici, ha elogiato così la prestazione dei suoi uomini, che hanno battuto i giallorossi per la seconda volta nel corso della stagione attuale: “Abbiamo fatto una grande prestazione, era tanto che volevamo farne una così e stasera ci siamo riusciti, la vittoria mancava da tanto tempo. A livello di singoli e di organizzazione abbiamo fatto una gara sopra le righe, così doveva essere contro una squadra forte come la Roma. Faccio i complimenti ai ragazzi. Lazzari? È un giocatore che per noi è importantissimo, stasera non solo quelli che hanno giocato dall’inizio ma anche i subentrati si sono fatti trovare pronti. Questa è sempre stata la nostra forza, ultimamente non eravamo riusciti a fare prestazioni continue nei novanta minuti, stasera siamo strafelici per aver fatto questa partita. Avevo raccomandato ai ragazzi che per limitare le loro qualità dovevamo tenere palla, avere calma, impostare da dietro senza frenesia. Non era facile, ma i ragazzi hanno espresso le loro qualità, sotto questo aspetto hanno fatto una grande gara a livello di intensità, abbiamo messo tutto quello che serviva per fare una prestazione del genere. Mancano tante partite, bisognerà riproporre questo calcio perché il nostro cammino è in salita, la conferma della Serie A è determinante. Missiroli in regia? È un’idea nata qualche gara fa, il ragazzo è intelligente, parlandoci mi ha detto che nel Sassuolo aveva giocato in questa posizione, ha duttilità, esperienza, fisicità e buone idee. Ci voleva un giocatore che riuscisse ad avere quella prestanza fisica, che potesse ribattere le loro qualità non solo tecniche ma anche fisiche“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy