Serie A, Giudice Sportivo: stangata per Higuain. Vazquez salterà la Lazio, Belotti la passa liscia

Serie A, Giudice Sportivo: stangata per Higuain. Vazquez salterà la Lazio, Belotti la passa liscia

Le decisioni del Giudice Sportivo. Confermata la squalifica di quattro giornate per l’attaccante argentino del Napoli, Gonzalo Higuain. Anche il recidivo Sarri fermato da Tosel.

Commenta per primo!

Nel corso della riunione odierna, il Giudice Sportivo della Lega Serie A, Gianpaolo Tosel, ha assunto le seguenti decisioni:

CALCIATORI CALCIATORI ESPULSI SQUALIFICA PER QUATTRO GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMENDA DI € 20.000,00 HIGUAIN Gonzalo Gerardo (Napoli): doppia ammonizione per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara e per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (una giornata); per avere inoltre, al 31° del secondo tempo, all’atto dell’espulsione, rivolto all’Arbitro un’espressione ingiuriosa e compiuto nei suoi confronti un gesto irriguardoso (art. 19, n. 4 lett. a) CGS), fronteggiandolo e ponendogli entrambe le mani sul petto; per avere, infine, assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti di un avversario, venendo trattenuto dai propri compagni di squadra (tre giornate e € 20.000,00 di ammenda).

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CORREA Carlos Joaquin (Sampdoria): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

HOEDT Wesley Theodoru (Lazio): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

MIRANDA DE SOUZA Filho Joao (Internazionale): doppia ammonizione per comportamento non regolamentare in campo e per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.

NAGATOMO Yuto (Internazionale): per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete.

CALCIATORI NON ESPULSI SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

BERTOLACCI Andrea (Milan): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

CASSANI Mattia (Sampdoria): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

DIONISI Federico (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione).

FERNANDES BORGES Bruno Miguel (Udinese): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

GIACCHERINI Emanuele (Bologna): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

KOULIBALY Kalidou (Napoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Decima sanzione). 194/522

MERTENS Dries (Napoli): per comportamento non regolamentare in campo; già diffidato (Quinta sanzione).

NAINGGOLAN Radja (Roma): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Decima sanzione).

VAZQUEZ Franco Damian (Palermo): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Decima sanzione).

CASO BELOTTI” – Il Giudice Sportivo, ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 35 1.3) CGS (mail delle ore 10.51 del 4 aprile 2016) circa la condotta tenuta al 26° del secondo tempo dal calciatore Andrea Belotti (Soc. Torino); acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Infront), di piena garanzia tecnica e documentale; osserva: le immagini televisive documentano che, nella circostanza segnalata, il calciatore granata, in possesso del pallone, entrava nell’area di rigore avversaria, venendo contrastato nell’azione dal calciatore nero-azzuro, che lo affiancava a stretto ed energico contatto. Nel superare l’antagonista il Belotti cadeva al suolo e l’Arbitro sanzionava con un calcio di rigore l’intervento del calciatore Nagatomo. La posizione dei protagonisti nell’episodio segnalato rispetto ai pur molteplici angoli di ripresa televisiva non ha consentito di acquisire immagini idonee ad esprimere un sicuro giudizio circa l’effettivo contatto tra le gambe del calciatore interista ed il piede e la gamba destra del calciatore torinista e circa l’idoneità di tale eventuale (e presumibile) contatto a determinare comunque quella caduta, che indusse l’Arbitro alla concessione del calcio di rigore. Pertanto, non è ravvisabile quella “evidenza” dell’ipotizzabile simulazione, normativamente richiesta (art. 35 n. 1 punto 3.1 CGS) per la sua sanzionabilità.

SARRI RECIDIVO – Squalificato anche il tecnico del Napoli per avere, al 27° del primo tempo, contestato platealmente l’operato degli Ufficiali di gara rivolgendo loro reiteratamente espressioni ingiuriose; con recidiva specifica reiterata; infrazione rilevata da un Assistente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy