Zamparini: “Udienza? Sono addolorato, supereremo anche questo ostacolo”

Zamparini: “Udienza? Sono addolorato, supereremo anche questo ostacolo”

Le parole del patron rosanero a pochi giorni dall’udienza che deciderà le sorti del club di Viale del Fante

2 commenti
Il patron rosanero Maurizio Zamparini, ai microfoni del sito ufficiale, si è soffermato a parlare sulla situazione paradossale che ha coinvolto il club di Viale del Fante nelle ultime settimane.
“La prima udienza? Questa è purtroppo la situazione che addolora pesantemente il mio cuore, perché dopo cinquant’anni di vita specchiata di imprenditore in questo paese dove ho dato tanto e in questi 15 anni di Palermo in cui ho dato tanto raccolgo queste cose. Ma anche le cose negative servono per crescere, questo l’ho imparato nella vita. Supereremo anche questo ostacolo Io spero solo che sappiano leggere la verità delle cose e non le ipotesi fatte da un ex finanziere con una perizia. Io non ho niente contro la Guardia di Finanza, ho tanti amici finanzieri. E’ chiaro che la loro logica è quella dell’inquisizione e non quella della realtà delle cose. Noi siamo sicuri con i nostri tecnici e sono sicuro io con i nostri conteggi. Non c’è nessuno dalla porta del Palermo che chiede soldi, perché non c’è nessun insoluto. E’ una situazione paradossale però questa è, non sono come commentarla. Sono deluso. Bisogna chiamare gli imputati e chiedere, nessuno ci ha mai chiamato, ce lo chiederà il tribunale fallimentare. Però ce lo potevano chiedere molto prima del tribunale, i nostri uffici sono aperti. I giornali che danno informazioni sui debiti del Palermo fantasiose sono invitati da tempo a venire nella nostra amministrazione, dove vi metteremo a disposizioni non supposizioni ma documenti dove si può vedere qual’è il nostro indebitamento e la nostra situazione. Non l’hanno mai fatto, preferiscono fare supposizioni. Sono molto dispiaciuto”.

 

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 1 settimana fa

    Tu vuoi superare l’ostacolo. Io spero di no e che una volta per tutte buttino la chiave, al fine di farti procurare ancora danni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eterno Palermo - 1 settimana fa

    A te ti addolora il cuore Beato tu che c’hai ancora un cuore a noi ce lo hai tirato via. È finita la pacchia mio caro presidente è finita per te e per molti altri che hanno fatto finta di non sentire

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy