Zamparini-Mediagol: “Gli inglesi hanno già dimostrato di avere i soldi. Tutta la verità sulla cessione del Palermo…”

Zamparini-Mediagol: “Gli inglesi hanno già dimostrato di avere i soldi. Tutta la verità sulla cessione del Palermo…”

A pochi minuti dalla pubblicazione del comunicato ufficiale della cessione del club di viale del Fante, le dichiarazioni rilasciate alla redazione di Mediagol.it dell’ormai ex proprietario Maurizio Zamparini

Di Massimiliano Radicini.

Parla Maurizio Zamparini. L’ormai ex patron del Palermo ha scelto di parlare ai microfoni di Mediagol.it per commentare l’ufficialità del passaggio di proprietà del club di viale del Fante alla società inglese capitanata da Clive Ian Richardson. La nota pubblicata sul sito ufficiale è arrivata come un fulmine a ciel sereno, ma Zamparini è rimasto tranquillo fin dal primo momento: “Il Palermo l’avevo già ceduto lo scorso 30 di novembre e non ieri, quando si attendeva solo che si concludesse il tutto. Come quando si fa un preliminare per acquistare una casa, poi si versa la caparra e infine c’è la firma del contratto”.

Le motivazioni dell’attesa sono presto spiegate:La società è quotata in borsa è ha bisogno di determinati permessi, la compagnia non ha un presidente come Maurizio Zamparini che può decidere ma c’è il Cda che deve essere nominato (è stato fatto al Palermo) e fare e di conseguenza approvare l’aumento di capitale. Il finanziatore dell’operazione ha già dimostrato di avere i soldi anche a me, altrimenti sarebbe un pazzo a montare un’operazione del genere. Siete voi a Palermo che sembrate dipendenti dalla procura della Repubblica di Palermo“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giofalcon - 3 mesi fa

    Questo personaggio continua ad offendere i palermitani, ma come si permette di fare affermazioni simili??
    Solo lui conosceva le carte e fino a quando non si può constatare quale è la realtà è lecito dubitare di tutta l’operazione anche alla luce delle recenti passate vicende legate alla vendita.
    La verità sta nel fatto che ormai Lui non era più credibile agli occhi dei tifosi palermitani, basterebbe ricordare le SUE parole in merito a tante cose, dove si contraddiceva a distanza di pochi giorni dando la colpa ai consigli che avrebbe avuto da consulenti sugli allenatori o sui giocatori, la SUA credibilità ormai la ha logorato LUI STESSO e per questo in tanti tifosi ci siamo allontanati dal suo modello di gestione e dalle sue patetiche farneticazioni.
    Lo ho sempre detto e continuo a ripeterlo, zamparini va’ ringraziato per i suoi primi anni e fino alla finale di coppa italia, dopo ha iniziato una discesa continua su tutti i campi, dalle esternazioni alla gestione per trovarci oggi con uno stadio praticamente vuoto pur essendo i primi in classifica….
    HA FATTO perdere la voglia di andare allo stadio ma non sembra capirlo ne addossarsi le sue enormi responsabilità sulla vicenda, ma adesso finalmente si sarebbe chiuso un ciclo e ci vorrà un cambio di rotta radicale BASATO su fatti concreti per riportare il pienone allo stadio.
    I tifosi non sono mai mancati al Palermo ed in tanti anche se non andiamo più allo stadio, per svariati motivi, abbiamo seguito sempre con costanza le vicende della nostra squadra sperando sempre di vederla primeggiare.

    FORZA PALERMO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto-Londra - 3 mesi fa

      Un uomo… un perché…

      Dice che gli inglesi hanno dato prova di avere i capitali per l’acquisto della società… ok, ma a chi? A lui? Conta zero nel momento in cui lui è fuori dalla società.
      Intanto questi devono indire un’asseamblea ed indire un aumento di capitale.
      Gira e rigira sono sempre i 20 milioni che Zamparini dovrebbe mettere per Alyssa o Mepal.
      Sono proprio curioso di capire questa iniezione di capitali da chi arriva e come?
      Magari un bond da 20 milioni emesso ad personam?
      La frase che siamo amici della procura si commenta da sola.
      Io sto seduto sulla riva del fiume ed aspetto….

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy