Zamparini e perquisizione Guardia di Finanza: almeno 8 gli indagati, i dettagli

Zamparini e perquisizione Guardia di Finanza: almeno 8 gli indagati, i dettagli

Emergono alcuni dettagli relativamente all’indagine della Procura su Zamparini e il Palermo Calcio: le ultime.

Commenta per primo!

Appropriazione indebita, riciclaggio, impiego di proventi di provenienza illecita, autoriciclaggio, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte e falso in bilancio aggravato dalla transnazionalità.

Accuse pesanti per Maurizio Zamparini da parte della Procura che nella giornata di venerdì ha perquisito sia la sede del Palermo Calcio in viale del Fante che la casa del patron friulano. C’è attesa di scoprire cosa effettivamente capiterà al club rosanero e al suo attuale proprietario: da queste ipotesi di reato dipende certamente il futuro della società, in un periodo – peraltro – in cui Zamparini è tornato a conversare con Frank Cascio in merito alla cessione delle quote del club siciliano.

Secondo quanto fatto sapere già giorni fa dalla Procura, gli indagati in questa vicenda – che il popolo rosanero si augura possa concludersi nel migliore dei modi – sarebbero diversi, e non solo Zamparini. Si parla di otto persone: stando a quanto riferito quest’oggi da La Repubblica, in questo elenco (che potrebbe ampliarsi nel frattempo) non vi sarebbero ex dirigenti né amministratori e nemmeno procuratori sportivi. Cadrebbe così, ad esempio, lo scenario relativo a un eventuale coinvolgimento di Davor Curkovic, ipotizzato da più di qualche tifoso rosanero nelle ultime ore.

Curkovic, Lemic e Riso: il Palermo di Zamparini ha pagato oltre 5 milioni di commissioni alla triade slava

Zamparini ha già dato la sua chiave di lettura in merito all’inchiesta coordinata dal procuratore capo Francesco Lo Voi, dall’aggiunto Salvatore De Luca, su cui lavorano anche i magistrati Francesca Dessì, Andrea Fusco e Dario Scaletta: a suo modo di vedere, la vicenda sarebbe strettamente legata alla MePal (Merchandising Palermo) società lussemburghese del figlio (che ha spostato circa 57 milioni di euro nell’arco di diversi esercizi finanziari del club). Tuttavia, l’indagine potrebbe anche riguardare le tre società intestate a Zamparini presenti sul registro delle imprese britannico: attraverso queste società (Centauro UK Ltd, Grel Ltd e Orione UK Ltd, cancellate un anno dopo la loro nascita) sono transitati complessivamente 30 milioni di sterline nel periodo in cui la squadra stava retrocedendo, nel 2013.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy