Vasari: “Diamanti, è giunta l’ora di smettere. Palermo, su Tedino e Coronado…”

Vasari: “Diamanti, è giunta l’ora di smettere. Palermo, su Tedino e Coronado…”

Tanino Vasari: “Diamanti è stato un buon giocatore ma, a mio avviso, per lui è arrivato il momento di appendere gli scarpini al chiodo”.

2 commenti

Insieme a Nino Barraco, è stato tra i protagonisti della MiTo Cup 2017 a Castellamare del Golfo, dove ieri si è disputata una partita amichevole tra le vecchie glorie di Palermo e Trapani.

E a 47 anni non è semplice continuare a correre, mantenendo i ritmi alti – assicura Gaetano Vasari -. Mi alleno quasi ogni giorno, l’imperativo è mai smettere. Prendere parte a questa partita è stato un orgoglio, perché queste due maglie, queste due società mi hanno dato tantissimo: il Trapani mi ha fatto esordire tra i professionisti e ho vinto anche un campionato, militare nel Palermo è stato il coronamento di un sogno perché è la mia città“.

A proposito di Palermo, ecco le aspettative di Tanino in vista della prossima stagione: “C’è un grosso punto interrogativo nella mia previsione perché allo stato attuale sembra tutto in alto mare – premette l’ex calciatore a Mediagol.it -. Speriamo che la società, nuova o vecchia, riesca a costituire una buona squadra perché la piazza rosanero merita ben altro. Dopo la retrocessione, l’auspicio di tutti noi di Palermo è che il prossimo campionato di B possa vedere i rosa protagonisti così da poter tornare in A“.

Nino Barraco: “Diamanti, dovevi fare di più. Coronado come Vasari, non esiste un nuovo me”

Tornare in A: l’obiettivo dei rosa da raggiungere con Tedino allenatore: “Ne parlano abbastanza bene, è un allenatore che avrà un’importante chance a Palermo, anche se ad oggi potrebbe essere visto come un’incognita – analizza Vasari -: è tutto da scoprire, ma mi auguro possa far bene perché la città merita ben altri palcoscenici“.

In sede di mercato, intanto, spunta il nome di Coronado: “L’ho visto giocare diverse volte, è un buon trequartista: molto rapido, forte tecnicamente. Può giocare tranquillamente in una big della Serie B: mi auguro che il Palermo possa accoglierlo, perché penso possa essere un buon valore aggiunto per la squadra“. Ultima chiosa su Alessandro Diamanti. “L’anno scorso non ha fatto tanto bene: ormai è agli sgoccioli della carriera. Nel calcio di oggi, se non corri, non vai da nessuna parte. Diamanti è stato un buon giocatore ma, a mio avviso, per lui è arrivato il momento di appendere gli scarpini al chiodo“, il parere espresso da Tanino Vasari.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mario Scalia - 3 mesi fa

    Renato Zero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Stefano Ralli - 3 mesi fa

    Vasari? Ma è Renato Zero!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy