Tedino: “Rinvio di Parma? Avevamo voglia di dimostrare qualcosa. Testa al Frosinone, il gruppo è unito e Valoti…”

Tedino: “Rinvio di Parma? Avevamo voglia di dimostrare qualcosa. Testa al Frosinone, il gruppo è unito e Valoti…”

Il big match contro il Frosinone può imprimere una svolta al cammino del Palermo in chiave promozione. Il tecnico rosanero racconta prospettive e dinamiche del gruppo reduce da un momento particolarmente complicato

di Mediagol2, @Mediagol

Il rinvio della gara in programma sabato scorso al  contro il Parma ha un po’ smorzato lo slancio figlio della vittoria contro l’Ascoli.

L’ondata di maltempo che ha investito l’area centro settentrionale dell’Italia ha tuttavia reso impossibile il regolare svolgimento del match per ragioni di sicurezza.

Il Palermo si concentra quindi sul big match in programma tra qualche giorno al “Barbera” contro il Frosinone. Occasione propizia per provare ad agganciare virtualmente i ciociari che vantano attualmente sei punti di vantaggio sui rosanero ma hanno disputato una gara in più rispetto alla compagine di Tedino.

Il tecnico rosanero analizza questa fase cruciale della stagione ai microfoni del “Giornale di Sicilia”.

“Amarezza per la gara rinviata? Si, la nostra volontà era quella di mostrare subito che la vittoria con l’Ascoli non è stata un episodio. Obiettivamente, però, non c’erano i presupposti per giocare. Una nevicata del genere è un evento straordinario, nel calcio ci sono tante variabili e questa e una di quelle. Pensiamo partita dopo partita. Sicuramente la sfida col Frosinone è importante, ma assegna tre punti come le  altre. Punti pesanti, chiaro, ma noi dobbiamo fare il nostro percorso consapevoli di giocare una partita alla volta. Quindi adesso sotto col Frosinone, poi si vedrà. Il gruppo è unito e l’ha dimostrato in diversi episodi. Ce n’è stato più di uno, a partite dal primo giorno a Palermo. C’è stata la contestazione dei tifosi fuori dal campo e nonostante tutto siamo riusciti a far allenare tutti alle 19.45. Questo è stato un passaggio importantissimo, la dimostrazione di un gruppo che voleva diventare squadra. Poi, dopo la sconfitta col Novara, la reazione avuta a Carpi ci ha dato la possibilità di rialzarci subito. Spero di vedere un altro segnale a fine campionatoValoti? Ha un buon vantaggio, conosce Palermo avendoci giocato in passato. Il nostro scambio di vedute a avvenuto in maniera continuativa nel corso di questi giorni, c’è stato un confronto per aprirgli la porta e spiegargli cosa è accaduto qui dall’inizio della stagione. Sono pronto per lavorare con lui, siamo tutti persone intelligenti e sappiamo dove mettere le mani”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy