Palermo: Zamparini rimprovera De Zerbi, Dario Simic sarà solo consulente del patron

Palermo: Zamparini rimprovera De Zerbi, Dario Simic sarà solo consulente del patron

Il patron rosanero a colloquio con il suo allenatore: fiducia a tempo per De Zerbi che è chiamato a invertire il trend già contro la Lazio. Dario Simic (già amico di Curkovic) non entrerà nello staff del tecnico bresciano: rimarrà consulente di Zamparini.

4 commenti

Tra Roberto De Zerbi e Maurizio Zamparini è cambiato tutto.

Differentemente dallo scenario dipinto dallo stesso patron qualche giorno fa (“Sono disposto a ripartire con lui anche dalla Serie B”), la fiducia del numero uno del club di viale del Fante nei confronti del suo tecnico non sembra essere più “incondizionata“. L’imprenditore di Aiello del Friuli reputa ancora che l’ex Foggia abbia un potenziale importante e un futuro roseo davanti, ma non è più disposto ad accettare i suoi errori, né digerirà altre sconfitte. Fiducia a tempo: contro la Lazio, domenica ad ora di pranzo, dovrà arrivare una vittoria che ponga un freno alla serie di sei ko di fila inanellati in campionato.

Palermo-Lazio: ufficiale, trasferta vietata ai tifosi biancocelesti

In occasione del summit odierno, tenutosi a Vergiate, il presidente Zamparini ha analizzato la situazione alla presenza del ds Daniele Faggiano, dei suoi collaboratori e – ovviamente – del mister De Zerbi. Lo avrebbe rimproverato – riporta ‘La Repubblica‘ – per la mancanza di risultati e soprattutto per i tanti gol subiti dalla squadra (26 in 13 partite, media di due gol a gara). Il patron ha posto all’attenzione del suo allenatore la scadente fase difensiva, ma – contrariamente a quanto si era ipotizzato in giornata – non si assisterà all’ingresso nello staff tecnico di Dario Simic, ex difensore di Milan e Inter che sta studiando da vicino il lavoro del Palermo nell’ambito del percorso che lo condurrà all’ottenimento della certificazione UEFA Pro per allenatore. L’attuale presidente dell’Associazione Calciatori in Croazia (già amico di Davor Curkovic) non assurgerà a un ruolo ufficiale in seno al club di viale del Fante. Piuttosto potrebbe rimanere consigliere del presidente Zamparini, in sede di mercato e di valutazioni tecniche.

Si rimane così, dunque. De Zerbi resta sulla panchina del Palermo, ma tra lui e Zamparini qualcosa è cambiato: non gli sarà perdonata un’ulteriore sconfitta.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. lezagaresr_512 - 2 settimane fa

    Ma quanti c…. di consulenti ha? A cosa gli servono poi se i risultati sono questi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-12957633 - 2 settimane fa

    ……avanti il prossimo rumeno …..signore e signori!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonio la Mattina - 2 settimane fa

    Ma smettila

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuseppe Garofalo - 2 settimane fa

    Ennesimo consulente del presidente ma a cosa serve un altro consulente basterebbe comprare qualche giocatore migliore è stop.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy