Palermo: tutto in una partita, la formazione sarà ancora di ispirazione presidenziale

Palermo: tutto in una partita, la formazione sarà ancora di ispirazione presidenziale

L’undici iniziale non risparmierà sorprese. Maresca verso una maglia da titolare, Gilardino-Trajkovski…

1 Commento

Alle 14.20 circa il Palermo conoscerà il suo destino.

Quando terminerà il lunch-match della 35esima giornata che vede i rosanero contrapposti al Frosinone, la squadra di Ballardini saprà se vi saranno ancora speranze di salvezza o se sarà ormai spacciata. Una partita decisiva. “Un aggettivo di cui si è abusato quest’anno dovendo presentare una gara del Palermo. Le vicende di questa sciagurata stagione hanno dato questa connotazione a moltissimi match dei rosanero – scrive l’edizione odierna de ‘La Repubblica’ -. La sfida di oggi a Frosinone è una di quelle partite da dentro o fuori. Una città intera aspetta il Palermo per giocare quella che in Ciociaria è vista come la sfida della vita in uno stadio dove i tifosi seguono la gara anche dai balconi che si affacciano sull’impianto. Un ambiente che era già caldissimo e che Zamparini, in una strana e incomprensibile strategia pre-gara, ha reso incandescente dopo le dichiarazioni sulla vittoria dei ciociari a Verona”.

Come se la giocherà Ballardini? Alla vigilia il tecnico ravennate aveva tessuto le lodi di Alberto Gilardino, sempre partito dalla panchina da quando Balla è tornato in Sicilia per la terza volta. Un campione, un uomo meraviglioso, la frase usata dall’allenatore del Palermo, che però potrebbe ancora escluderlo dai titolari.

Ballardini manderà in campo una squadra che potrebbe riservare sorprese. “Un po’ come successo nelle ultime giornate con decisioni che sono sembrate di ispirazione presidenziale, l’undici iniziale non risparmierà novità – scrive il quotidiano generalista -. Il Palermo potrebbe giocare con la difesa a tre come a Torino cercando di dare maggiore spinta sulle fasce oppure confermare la linea a quattro con Goldaniga e Gonzalez centrali. In mezzo, una opportunità potrebbe essere data a Maresca. Discorso diverso quello legato all’attacco. Chiunque, a bocce ferme, farebbe giocare Gilardino. Ballardini potrebbe invece non farlo o pensare alla staffetta con Djurdjevic. Un’altra ipotesi è quella che vede Vazquez trequartista alle spalle di due attaccanti atipici come Quaison e Trajkovski”.

Frosinone-Palermo: le probabili formazioni. Così Ballardini schiera i rosa nella sfida più importante

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. xmen - 2 anni fa

    Non fare giocare Gilardino è roba da deficien+i! Non aggiungo altro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy