Palermo, se salta il closing Zamparini ha il nome per la panchina: Tedino del Pordenone

Palermo, se salta il closing Zamparini ha il nome per la panchina: Tedino del Pordenone

Bruno Tedino, allenatore del Pordenone, piace a Zamparini che lo porterebbe a Palermo in caso di mancato closing con Baccaglini.

3 commenti

Adesso è tutto nelle mani di Maurizio Zamparini L’imprenditore friulano dovrà decidere se accettare o meno l’offerta d’acquisto di Paul Baccaglini e del gruppo di investitori alle sue spalle (sconosciuti ad oggi, i nomi in tal senso, ndr).

Settanta i milioni messi sul piatto dall’ex inviato de Le Iene, a tenore di negoziazioni che durano da diversi mesi. Entro lunedì, Baccaglini attende una risposta da quello che tuttora è da considerare il proprietario effettivo del club di viale del Fante.

Quando e se Baccaglini prenderà possesso della società rosanero, partirà la rivoluzione tecnica, con due nomi già individuati dall’officer della YW & F Global Limited: Marcello Carli avrebbe già detto di sì a un ruolo da direttore sportivo, e porterebbe con sé Massimo Oddo in qualità di allenatore. Uno scenario, questo, che tuttavia si verificherebbe solamente in caso di passaggio di proprietà. In caso contrario, con Zamparini dunque sempre al comando, le decisioni spetterebbero solo ed esclusivamente all’imprenditore friulano e al suo consulente personale Gianni Di Marzio. Insieme avevano corteggiato Mauro Meluso per la carica di ds, ma lo stesso dirigente del Lecce ha preferito rifiutare. Per il ruolo di allenatore, invece, Zamparini valuta due profili: il primo è quello di Fabrizio Castori (che ha appena lasciato il Carpi) e il secondo – stando a quanto riferito da Alfredo Pedullà – sarebbe quello di Bruno Tedino, allenatore rivelazione in Lega Pro con il Pordenone. Tedino ha perso la semifinale Play-off ai rigori contro il Parma, in un match che ha visto i neroverdi in partita fino all’ultimo, tant’è che a parer di molti sarebbe stato il Pordenone a meritare di più il passaggio alla finale contro l’Alessandria. Il club friulano lascerebbe andare Tedino (classe ’64 che ha un contratto col Pordenone fino al giugno del 2019) soltanto in caso di una proposta dalla Serie B.

Closing Palermo: solo Zamparini può far saltare tutto, penalizzazione per i rosa se…

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Crazyhorse - 1 settimana fa

    Fatelo interdire!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ciccio - 1 settimana fa

    Spero che l’infinita vergogna con questo signore finisca continuare con lui sarebbero indecoroso ma sicuramente sarebbe più vicino il fallimento per il futuro un allenatore sconosciuto per la serie B sarebbe l’ennesima buffonata del padrone ormai è solo buono per fare ridere gli altri e piangere noi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lucka90 - 1 settimana fa

    Che differenza tra il Palermo di zamparini e quello di Baccaglini! Il primo costruirebbe una squadra di serie C con ds e allenatore della categoria, mentre il secondo una squadra di serie A con altrettanti ds e allenatori di categoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy