Palermo in Serie C, Foschi: “Ci aspettavamo il rigetto della CFA, ma siamo fiduciosi. Giorno 23…”

Palermo in Serie C, Foschi: “Ci aspettavamo il rigetto della CFA, ma siamo fiduciosi. Giorno 23…”

Le dichiarazioni del direttore sportivo rosanero Rino Foschi a seguito del rigetto della richiesta richiesta sospensiva da parte della Corte Federale d’Appello

Rigettata la richiesta di sospensiva presentata dal Palermo a seguito della sentenza emessa dal Tribunale Federale Nazionale, che ha condannato i rosanero alla retrocessione in Serie C.

I play-off avranno regolarmente inizio domani, questa la decisione della Corte Federale d’Appello in concordanza con quanto decretato dalla Lega B, che pochi giorni fa aveva reso immediatamente esecutivo il provvedimento del TFN. Non si giocheranno, invece, i play-out. L’udienza di secondo grado del processo, ritenuti sussistenti le ragioni d’urgenza, è stata fissata per giovedì 23 maggio.

Il direttore sportivo rosanero Rino Foschi, intervenuto ai microfoni di gds.it a poche ore dal rigetto della richiesta sospensiva da parte della CFA, si è detto fiducioso in vista dell’udienza di secondo grado, che potrebbe cambiare le sorti della squadra di Delio Rossi rendendo nulla la sentenza emessa dal Tribunale Federale Nazionale:
“Diciamo che ce lo aspettavamo, non ci speravamo molto. Adesso dobbiamo guardare avanti, c’è fiducia per giorno 23 quando speriamo che la nostra serietà e il nostro lavoro venga premiato. Stiamo rileggendo la sentenza e siamo solo in attesa che qualcosa possa cambiare in secondo grado. Dispiace molto ma voglio essere fiducioso per questa nuova sentenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy