Palermo in Serie C, Beppe Accardi: “Sentenza esagerata, Giustizia Sportiva si passi una mano sulla coscienza”

Palermo in Serie C, Beppe Accardi: “Sentenza esagerata, Giustizia Sportiva si passi una mano sulla coscienza”

Le dichiarazioni rilasciate dal noto agente Fifa palermitano: “Spero che il Palermo faccia tutti i ricorsi possibili”

“Provo grande tristezza…”.

Lo ha detto Beppe Accardi, intervistato ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb’. Diversi sono stati i temi trattati dal noto agente Fifa palermitano, che fra gli altri cura gli interessi di Andrea Accardi e Luca Fiordilino: dalla sentenza del Tribunale Federale Nazionale della Figc che in primo grado ha decretato la retrocessione del Palermo all’ultimo posto del campionato di Serie B, dunque in Serie C, alla decisione della Lega di B di procedere immediatamente con le partite dei playoff.

“Non si doveva arrivare a così tanto. Mi sembra una punizione troppo esagerata. Ora mi aspetto che torni un po’ di razionalità in Federazione affinché capisca che non può mandare il Palermo in Serie C perché una punizione così è pesante. Spero che il Palermo faccia tutti i ricorsi possibili – ha dichiarato Accardi, che nelle scorse settimane ha fatto da tramite tra York Capital ed il Palermo prima del passaggio di proprietà ad Arkus Network -. Se York Capital avesse acquistato avrebbe avuto gli stessi problemi? Non c’eravamo posti il problema. Oggi è difficile dire cosa avrebbe fatto York Capital. Oggi sono dispiaciuto per il Palermo. È arrivata gente nuova che stava provando a portare avanti un nuovo progetto tra mille difficoltà e spero riesca a risollevare il Palermo. La decisione della Lega di B? Sfido chiunque a dire che non sia una decisione anomala. Non vorrei illudermi più di tanto. Non so come si possa sistemare la vicenda. Spero che la Giustizia Sportiva si passi una mano sulla coscienza…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy