Palermo: Foschi ha incontrato Zamparini e Di Marzio, sarà il nuovo ds. Previsto summit coi Viola, le ultime

Palermo: Foschi ha incontrato Zamparini e Di Marzio, sarà il nuovo ds. Previsto summit coi Viola, le ultime

Giornata particolarmente importante quella di oggi per il futuro del Palermo. In Friuli, presso la villa del presidente del club, Zamparini ha accolto Gianni Di Marzio e…

Commenta per primo!

Giornata particolarmente importante, quella di oggi, per il futuro del Palermo Calcio.

In Friuli, presso la villa del presidente del club, Zamparini ha accolto Gianni Di Marzio, Rino Foschi e il suo direttore generale, Stefano Pedrelli. Il pranzo ha dato l’esito che sperava il patron di Aiello: Foschi sarà il nuovo direttore sportivo, già firmato il contratto che legherà il dirigente romagnolo alla società di viale del Fante; mentre Gianni Di Marzio proseguirà il suo mandato da consulente personale del massimo dirigente dei rosanero.

In attesa di scoprire le mosse sul fronte tecnico (Foschi avrebbe in mente già un sostituto di Davide Ballardini – uno tra Massimo Oddo, Marco Giampaolo e Roberto Stellone -, con il mister ravennate che, allo stato attuale, sembrerebbe più vicino all’addio che ad una permanenza), importanti novità sul futuro societario: secondo quanto riferito da SkySport, infatti, mercoledì prossimo Maurizio Zamparini incontrerà l’avvocato che rappresenta i Viola (famiglia di investitori statunitensi con origini nel Sud-Italia) per capire margini e volontà degli stessi di entrare in società. Con i diretti interessanti, qualora dovessero esservi i presupposti per continuare a discutere, il presidente rosanero si vedrà il prossimo fine settimana.

Futuro Palermo: la strategia di John Viola è smentire, ma gli interessa il club di Zamparini

Trovano conferma dunque quelle ipotesi che avrebbero voluto anche il presidente della NIAF, John Viola, in corsa per succedere al trono presidenziale rosanero. Fin qui Viola jr ha voluto smentire in tutti i modi: lo aveva fatto ai nostri microfoni in un primo momento (qui il contenuto dell’intervista), poi servendosi del suo account personale sul social network Twitter, dove nelle scorse ore aveva anche annunciato che dal 5 al 12 giugno si sarebbe trovato in Piemonte per impegni lavorativi strettamente collegati alla NIAF (National Italian American Foundation). Indiscrezioni giornalistiche, tuttavia, avevano fatto emergere che già un mese fa la famiglia con base a New York City aveva richiesta i bilanci della società e una rassegna stampa locale per comprendere che aria tirasse attorno alla squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy