Palermo: chi è Bruno Tedino? Il profilo dell’allenatore scelto da Zamparini

Palermo: chi è Bruno Tedino? Il profilo dell’allenatore scelto da Zamparini

Chi è Bruno Tedino? Ecco la storia dell’allenatore scelto da Zamparini per il Palermo 2017-18. “Il mio calcio – racconta Tedino – tra Sacchi e Guardiola”.

Tra Sacchi e Guardiola

Il miracolo sfiorato con il Pordenone ha tolto ogni dubbio di torno: Bruno Tedino ha convinto ulteriormente gli addetti ai lavori nelle categorie di B e di Lega Pro. La gestione del gruppo congiunta alle idee tattiche fanno sì che oggi sia uno dei mister maggiormente in ascesa dalla vecchia serie C.

Classe 1964, la sua carriera da calciatore si è interrotta a 22 anni per un problema fisico. Così nella seconda metà degli anni ’80 ha avuto avvio la sua seconda vita calcistica, quella da tecnico. Prima ha allenato nel vivaio di Treviso, Conegliano e Montebelluna, poi proprio l’incontro con Zamparini al Venezia nel tra il ’95 e il ’97 (ha guidato per due stagioni le giovanili dei veneti). Quindi una serie di esperienze in Prima Squadra con il Novara, la Pistoiese, Sudtirol, Sangiovannese, fino ad approdare, sulla panchina della Nazionale Italiana Under-16 (prima) e Under-17 (poi).

4-3-1-2 (col rombo) consolidato per Tedino che, incalzato sul suo credo calcistico, ha detto in passato di ispirarsi sia a Sacchi che a Guardiola. “I moduli? E’ uno sport di movimento, per me conta lo sviluppo delle due fasi, come gestire quella di non possesso e giocare palla a terra. Sacchi ha cambiato il nostro calcio, Guardiola ha invece introdotto un nuovo concetto, quello del recupero della palla in 3-4 secondi – raccontava a La Giovane Italia in questa intervista -. La ritengo la cosa migliore degli ultimi 15 anni. Lo ha fatto con atleti di grande talento, ma lo si può fare ad ogni livello. Io, ad esempio, ci provo con i miei calciatori. La grande fortuna è avere un gruppo di persone, staff compreso, molto disponibile. Ma c’è una lezione, valida dentro e fuori dal campo, che porto sempre con me come un incitamento costante: ‘Occhio, nella vita prima o poi arriva sempre qualcuno più bravo o più furbo’. E’ la lezione di mio padre”.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. franco44 - 1 anno fa

    Sono palermitano di nascita e, per lavoro, da ben 54 anni risiedo in un paese distante da Pordenone soltanto 10 km. Seguo il Pordenone calcio e conosco bene il nuovo allenatore del Palermo, sig. Bruno Tedino. Vi dico subito che non è un signor leccapiedi così come lo si vuol definire ad ogni costo, in quanto a Pordenone ha avuto a che fare con un presidente con un carattere similare a quello di Zamparini e se l’è cavata alla grande sotto questo aspetto. Per quanto riguarda il suo calcio, credetemi, è un signor allenatore. La sua squadra attua un calcio propositivo, d’attacco senza essere affatto scriteriata e, insomma, è piacevole da vedersi e i risultati parlano per lui. E questo a prescindere dalla categoria perché il pallone è sempre rotondo e il calcio è sempre uguale. Quest’anno la finale dei play off gli è stata negata dall’arbitraggio infelice e scandaloso del sig. Pillitteri, palermitano anch’egli che,nella semifinale disputata contro il Parma con alcune decisioni, a dir poco avventate, ha regalato la partita ai parmensi che hanno mostrato molta signorilità ammettendolo. Il Pordenone si era imposto come gioco ma, si sa, il calcio è questo. Ora, sono convinto che il caro Zamparini non potrà manovrarlo a suo piacimento perché il tipo ha un carattere forte e questo è pericoloso nel senso che il Palermo, con ogni probabilità, si troverà a cambiare allenatore dopo poco tempo, in quanto Zamparini, sotto questo aspetto non ha la pazienza e l’intelligenza di lasciarlo lavorare in pace e tranquillità. E questo lo sappiamo tutti. Vedremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vicio64 - 1 anno fa

    Zampa non lascera’ mai il Palermo (per fortuna),Bacca e’ solo un figurante,non dovreste lamentarvi,altri presidenti non vi darebbero la possibilita’di commentare,molti di voi giudicano per partito preso,commentando anche su notizie inesistenti,Tedino non ha messo ancora piede al Barbera,c’e’ sempre dello scetticismo all’inizio,sara’ il campo a parlare,poi si tirano le somme.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. corvo1973 - 1 anno fa

    UN ALTRO ALLENATORE CHE FARà TUTTO QUELLO CHE ORDINA ZAMPATIRKIO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pallavicino - 1 anno fa

    Perchè esiste ancora una squadra di calcio a Palermo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Stefano Ralli - 1 anno fa

    Bruno Tedino è il classico allenatore che Zamparini reputa manipolabile e che poco dopo esonera per un allenatore navigato. La storia si ripete da 12 anni. Zamparini vuole fare l’allenatore, il Ds ed il padrone !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ghepardo - 1 anno fa

    Zamparini uno scommettitore scellerato. Continua imperterrito nella gestione solita. Il closing una farsa ben studiata per distogliere l’attenzione da lui, abile regista di un copione ben studiato. Da 3 anni dimostra non rispetto per Palermo e i suoi cittadini tifosi e non. Dobbiamo capire che questo Palermo è il suo giocattolo e ne fa ciò che vuole …. peccato che lei menta sapendo di mentire sig. Zamparini e prende in giro chi ancora le da credito e l’ascolta. Prende un allenatore di lega pro per vincere il campionato di serie B … ??? … Bene, auguri ….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Manlio Cassarà - 1 anno fa

    E quello che porterà il Palermo in legapro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. giano - 1 anno fa

    Volevo scrivere Tedino ma il correttore fa brutti scherzi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. giano - 1 anno fa

    Tendono è l’opposto di De Zerbi. Una persona umile e grande lavoratore. Potrebbe essere una scelta azzeccata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Franco Vassallo - 1 anno fa

    Ma a chi gliene può fregar meno di chi è questo. Se questo è il principio, è il principio della vera fine…neanche ai tempi della Palermolympia erano riusciti a togliere l’entusiamo di lottare per qualcosa a cui ero fortemente attaccato: andare a tifare la MIA squadra del cuore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. spargi49 - 1 anno fa

    Al via con una nuova scommessa!!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Francesco Benfy - 1 anno fa

    Se, come da copione, arriva questo qui, la presa per il culo diventa palese. Invito tutti i veri tifosi del Palermo calcio ad abbandonare al suo destino la zamparinese e il suo padrone e di non andare allo stadio, cancellare ogni tipo di pay tv. Io personalmente mi cancellerò anche da ogni pagina o sito inerenti il Palermo calcio. Lo faccio sparire una volta per tutte dalla mia vita. Chiedo la gentilezza a qualcuno di mandarmi un messaggio quando il

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Francesco Benfy - 1 anno fa

    Se, come da copione, arriva questo qui, la presa per il culo diventa palese. Invito tutti i veri tifosi del Palermo calcio ad abbandonare al suo destino la zamparinese e il suo padrone e di non andare allo stadio, cancellare ogni tipo di pay tv. Io personalmente mi cancellerò anche da ogni pagina o sito inerenti il Palermo calcio. Lo faccio sparire una volta per tutte dalla mia vita. Chiedo la gentilezza a qualcuno di mandarmi un messaggio quando il

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Orazio Cuneo - 1 anno fa

    Sicuramente uno che con la serie c ci sa fare….semu apposto puru pu prossimo anno

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy