Hiljemark: “Difficile salvarsi quando si lavora con otto tecnici diversi”

Hiljemark: “Difficile salvarsi quando si lavora con otto tecnici diversi”

Le dichiarazioni del centrocampista svedese.

Commenta per primo!

“La classifica non ci preoccupa. Indubbiamente avremmo potuto occupare una posizione migliore, ma restiamo comunque fiduciosi in vista delle prossime otto gare. Conquistare la salvezza è un dovere della squadra”.

Queste le dichiarazioni di Oscar Hiljemark, centrocampista del Palermo. L’ex PSV Heindoven, recentemente convocato dal CT svedese Hamrén in vista del doppio impegno amichevole che vedrà per protagonista la Nazionale nordica (qui i dettagli), si è dunque così espresso in merito all’attuale periodo vissuto in rosanero. “Se sono sorpreso dall’ultima mossa di Zamparini? Perché, cosa altro ha combinato da quando sono partito? Lui è fatto così – ride, ndr -. Ha recentemente detto che venderà il club. Cosa ho trovato di diverso a Palermo? Beh, sia in Olanda che in Svezia ho sempre giocato in dei top team. Sia con l’Elfsborg che con il PSV ho sempre lottato per la conquista di trofei e titoli. Battagliare per la salvezza è stato un qualcosa di nuovo per me. Indubbiamente, non è facile mantenere la categoria quando si cambiano otto allenatori in un anno. Tuttavia, ogni calciatore deve restare ottimista e continuare a lavorare – dichiara il centrocampista ai media svedesi -. Cosa ha portato Novellino? Un nuovo sistema di gioco, ed una nuova mentalità. Contro il Napoli non abbiamo avuto modo di esprimerci al meglio, ma già a partire dalla trasferta di Empoli abbiamo cominciato a compiere qualche passo in avanti. I toscani non hanno tirato in porta neanche una volta nell’arco dei 90 minuti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy