Hiljemark: chance europea, stasera titolare. Futuro: sirene inglesi e spunta il Mainz

Hiljemark: chance europea, stasera titolare. Futuro: sirene inglesi e spunta il Mainz

Hiljemark non disdegnerebbe un’altra stagione in Sicilia da protagonista, conscio che sarebbe propedeutica ad una sua definitiva maturazione calcistica. Tuttavia…

1 Commento

Una maglia da titolare per effettuare il warm-up in vista dell’imminente rassegna europea che avrà inizio il 10 giugno.

Chance importante per Oscar Hiljemark che, dopo la sua prima positiva stagione in Italia, vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista anche con la propria Nazionale. Essere già tra i componenti della comitiva svedese guidata da Erik Hamrén che sfiderà Italia, Belgio e Irlanda nel Girone E di qualificazione costituisce motivo di grande soddisfazione per l’ex centrocampista del Psv Eindhoven. Forte della leadership conquistata con la selezione Under-21, detentrice del titolo di categoria, Hiljemark vuole convincere il ct Hamrén a riservargli un posto in pianta stabile nell’undici titolare. Secondo indiscrezioni raccolte da Mediagol.it, il n.10 rosanero dovrebbe far parte dello schieramento iniziale della Nazionale Scandinava che affronterà questa sera, a partire dalle ore 19.30, allo stadio Swedbank Park, la Slovenia di Aljaz Struna e Josip Ilicic: occasione propizia per dimostrare di poter fornire adeguate garanzie tecnico-tattiche anche in un contesto di così alto livello, mettendo in mostra i progressi compiuti nel corso di una stagione tormentata, ma al contempo formativa con la maglia del Palermo.

Nazionali: Svezia-Slovenia, le formazioni ufficiali. Tutto confermato, Hiljemark dal 1′

Giorni significativi per delineare il presente, ma anche il futuro del centrocampista svedese classe ’92. Le sue performance ai prossimi campionati europei potrebbero infatti costituire una discriminante di rilievo sia in termini di valore del cartellino che di appeal in sede di calciomercato. Ad oggi la posizione dell’ex PSV Eindhoven è in stand-by e la sua permanenza in rosanero piuttosto in bilico. Hiljemark non disdegnerebbe un’altra stagione in Sicilia da protagonista, conscio che sarebbe propedeutica ad una sua definitiva maturazione calcistica. Tuttavia il caos gestionale e societario che ha caratterizzato l’annata appena conclusa ha certamente lasciato il segno: l’entourage dello svedese è alla finestra, in attesa di capire se sussiste in viale del Fante un progetto tecnico valido e lineare in vista della prossima stagione. Progetto che non può prescindere dall’individuazione di tecnico e ds, unitamente ad un’adeguata campagna di rafforzamento dell’organico per innalzare l’asticella degli obiettivi. Scenari tutt’altro che nitidi e definiti allo stato attuale dal club di Maurizio Zamparini. Ragion per cui, forte dei numerosi estimatori del centrocampista classe ’92, l’entourage del calciatore starebbe iniziando a guardarsi intorno. L’ipotesi Udinese, più volte sbandierata dai vari organi d’informazione, non trova alcuna conferma concreta. Al di là delle dichiarazioni di prassi, Hiljemark non avrebbe alcuna intenzione di lasciare il Palermo per approdare ad un club italiano di pari obiettivi e dimensioni. Il presunto legame con l’ex tecnico Iachini non avrebbe alcun riscontro nella realtà: tra i due vi è sempre stato un formale e corretto rapporto professionale, ma lo svedese avrebbe instaurato un maggior feeling con Davide Ballardini, in virtù probabilmente anche di un’idea di calcio maggiormente incline ad esaltare le attitudini dello scandinavo.

Le sirene inglesi solleticano non poco l’attenzione dell’entourage del ragazzo e, come vi abbiamo ampiamente documentato, in viale del Fante è giunta più di un’offerta di provenienza anglosassone: prima da parte del Norwich a gennaio, mentre ad oggi riflettori puntati sul rosanero da parte del West Bromwich Albion e dello Swansea.

Anche la Bundesliga strizza l’occhio alla giovane mezzala svedese: secondo indiscrezioni raccolte da Mediagol.it, il Mainz di Martin Schmidt, che tra l’altro ha conquistato l’accesso alla prossima Europa League, avrebbe formulato un’offerta non ufficiale di quattro milioni per acquisire l’intero cartellino del calciatore: cifra ritenuta inadeguata dal club rosanero che non sembra disposto a intavolare trattative sulla base inferiore ai 5,5 milioni di euro e, strategicamente, attenderà il termine del campionato europeo, nella convinzione che il valore del centrocampista possa lievitare ulteriormente.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Manuel Moncada - 12 mesi fa

    Vai e insegna agli inglesi come fotografarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy