Gilardino si allontana dal Palermo. Corsi e Brugman lo corteggiano. Foschi ci prova con Cigarini

Gilardino si allontana dal Palermo. Corsi e Brugman lo corteggiano. Foschi ci prova con Cigarini

Tanti segnali sembrano indicare un prossimo addio del bomber biellese, Empoli e Pescara potrebbero muoversi per assicurarsi i suoi gol nella lotta salvezza della prossima stagione. Intanto la priorità di Foschi sembra ancora il centrocampo.

Commenta per primo!

Il futuro di Alberto Gilardino sembra ogni giorno un po’ più lontano da Palermo.

La notizia circola già qualche settimana fa, da quando i rosanero hanno cominciato a cercare un’altra punta. Mentre alla squadra di Ballardini veniva accostato Borriello, da Pescara sono partiti i primi segnali diretti al bomber campione del mondo del 2006. Al Delfino Gilardino troverebbe Oddo, suo compagno proprio nella trionfale cavalcata del mondiale tedesco, inoltre raggiungerebbe il suo obiettivo principale, quello di essere messo nelle condizioni di giocare da protagonista nella massima serie. A cercare di convincere il biellese non c’è soltanto Oddo, ma anche Gaston Brugman, tornato da pochi giorni a vestire la maglia del Pescara dopo una stagione tra luci e ombre in rosanero. “Ora che me lo avete detto proverò a dirgli se ha intenzione di darci una mano al Pescara – le parole di Brugman a Il Centro -. Lo sento spesso, oltre ad essere un grande attaccante, Gilardino ha un’umiltà fuori dal comune. Grazie al suo lavoro in campo e alle sue reti abbiamo raggiunto la salvezza. Inoltre, nonostante sia stato campione del mondo, ha ancora voglia di vincere ed è il primo ad aiutare i giovani”.

Quella abruzzese non è l’unica ipotesi per Gilardino, che qualora dovesse rescindere il contratto col Palermo, avrebbe solo l’imbarazzo della scelta. L’ultima società ad essersi dichiarata interessata al giocatore è stata l’Empoli, che attraverso il presidente Corsi ha spiegato di voler fare un’offerta alla punta quando e se verrà rilasciato da Zamparini e Foschi. “Gilardino lascerà il Palermo ed è un giocatore richiesto da molti – ha detto a Tuttomercatoweb -. Non nascondiamo che anche noi saremmo interessati ad averlo in rosa“. Il Palermo sostituirebbe Gilardino con una punta d’esperienza e spessore, almeno questi sono i piani societari. In questi primi giorni di mercato si sono fatti i nomi di Borriello e Osvaldo, col primo che è senza dubbio un affare più realizzabile.

A centrocampo Foschi vuole intervenire in maniera più corposa, acquistando almeno 2-3 rinforzi per un reparto che ad oggi è ridotto all’osso. Senza Maresca, Brugman e Cristante, servirà per forza una nuova coppia di registi, un titolare e una riserva di prospettiva. Si segue Cigarini, ma non sarà semplicissimo portarlo in rosanero, tutt’altro. Foschi ha incontrato la dirigenza dell’Atalanta e l’entourage del giocatore, ma i risultati tardano ad arrivare. Col ritiro ormai alle porte una svolta potrebbe arrivare nei prossimi giorni. Gli altri nomi sono quelli di Tachtsidis, Dezi, Scozzarella e Gnoukouri. Proprio il procuratore del promettente regista dell’Inter, Damiano Drago, ha parlato a RGS della posizione del calciatore. “Contatti con Foschi? Non ancora, ma prima è possibile che il Palermo intanto stia parlando con la società nerazzurra – ha detto -. Io ho parlato col ragazzo e lui mi ha detto che sceglierà in base al progetto: vuole giocare e trovare spazio. Non ci sono ultimatum né date entro cui individuare la destinazione. Certo è che con l’Europeo andrà tutto un po’ a rilento, ma lui conta di allenarsi già in ritiro con la sua prossima squadra”.

In difesa potrebbe tutto rimanere com’è. Questo è l’auspicio di Foschi, che potrebbe tentare al massimo un innesto di spessore per rinforzare il reparto. Si segue Gyomber della Roma, mentre Ceccherini sembra più vicino al Crotone che non ai rosanero. Ballardini avrà a disposizione Andelkovic, Vitiello, Goldaniga, Cionek e Struna, oltre che Gonzalez, la cui posizione è ancora da chiarire. Il Pipo è costato diversi milioni al club di Viale de Fante e non c’è l’intenzione di privarsene se non di fronte a un’offerta congrua, ma l’ultima stagione non è stata di certo brillante, così la sua partenza non è affatto scontata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy