Federconsumatori: “Palermo-Samp solo con gli abbonati? Scelta penalizzante, abbiamo scritto al prefetto”

Federconsumatori: “Palermo-Samp solo con gli abbonati? Scelta penalizzante, abbiamo scritto al prefetto”

Le parole di Vizzini, presidente di Federconsumatori Palermo.

1 Commento

Ieri un risveglio amaro per i tifosi del Palermo.

Il prefetto di Palermo, Antonella De Miro, concederà esclusivamente agli abbonati di assistere al match di domenica prossima fra i rosanero e la Sampdoria di Vincenzo Montella, particolarmente importante in chiave salvezza. Un provvedimento che non è stato per nulla digerito dal club di viale del Fante e da Maurizio Zamparini che, nel giro di poche ore, ha presentato il ricorso d’urgenza al Tribunale Amministrativo Regionale. Un provvedimento che è diventato anche un caso trattato da Federconsumatori. Sì, perché diversi cittadini-tifosi si sarebbero rivolti all’associazione per sollevare perplessità in merito alla ordinanza in questione. “La decisione di far assistere alla partita di domenica solo gli abbonati e i tifosi della Sampdoria dotati di tessera del tifoso ci trova solidali con quei tanti cittadini e tifosi palermitani che, pur dotati di tessera del tifoso, non potranno sostenere la loro squadra – ha dichiarato Lillo Vizzini, presidente di Federconsumatori Palermo, come riporta LiveSicilia Sport -. Il provvedimento penalizza l’intera cittadinanza, rea di avere in sé frange di estremisti che con il calcio e lo sport in generale nulla hanno a che fare. Proprio per i suddetti motivi abbiamo scritto al prefetto per chiedere una revisione dell’ordinanza, in una ottica meno penalizzante per i tanti tifosi che pacificamente amano recarsi allo stadio”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ninni Paternò - 9 mesi fa

    Grazie, e non si può che concordare con le vostre osservazioni ed iniziative sacrosante che entrano nel merito di chi vorrebbe far passare la città come pericolosa nella sua interezza, e quindi neanche un evento di altro genere andrebbe effettuato a Palermo. Quanto alle cariche istituzionali che sono ben leste, quando si gioca al Barbera a prendere posto in Tribuna Autorità, neanche una parola da chi dovrebbe essere in prima linea a sostenere la U.S. Palermo. Caro Presidente Zamparini quando distribuiva tessere ed omaggi in tribuna autorità ed il Palermo si chiamava Amauri, Cavani, Miccoli, Pastore, Barzagli, Grosso, Dybala, e le ricadute di immagine ed economiche ponevano la città al centro dell’attenzione tutti rosanero! Ora il silenzio assoluto, a parte i veri tifosi delle curve che non abbandonano mai la nave rosanero, in qualunque serie abbia giocato dalla sua fondazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy