Cessione Palermo, Luca Toni: “In Sicilia la svolta della mia carriera. Zamparini? Ha sempre avuto grandi ambizioni”

Cessione Palermo, Luca Toni: “In Sicilia la svolta della mia carriera. Zamparini? Ha sempre avuto grandi ambizioni”

Le dichiarazioni dell’ex attaccante rosanero, Luca Toni, sulla cessione del Palermo Calcio

Maurizio Zamparini non è più il proprietario del Palermo Calcio. 

La notizia era nell’aria da un paio di giorni, ieri l’annuncio ufficiale: il club di Viale del Fante, è stato venduto ad una società londinese quotata in borsa, la cui identità, però, non è ancora stata svelata. Nella serata di venerdì, infatti, è stato sottoscritto davanti al notaio il passaggio di proprietà del 100% delle quote della società siciliana. 

Luca Toni, che con la maglia rosanero ha centrato la storica promozione in Serie A del Palermo – aggiudicandosi il titolo di capocannoniere con ben 30 gol in 45 partite -, intervenuto ai microfoni del Giornale di Sicilia, ha ripercosso le tappe più importanti della sua avventura in Sicilia, soffermandosi anche sul rapporto con l’imprenditore friulano, ai tempi patron e presidente del club: “Di Palermo ho solo ricordi belli. Venire in Sicilia è stata la svolta della mia carriera. Ero sceso in Serie B – ha proseguito l’ex attaccante –, ma in una squadra che sapevo sarebbe diventata importante grazie alle ambizioni che conoscevo già del presidente. All’inizio c’è stato un problema con il primo allenatore (Baldini, ndr), ma poi è arrivato Guidolin. Zamparini non si vedeva tanto, ma abbiamo passato due anni splendidi con un bellissimo rapporto tra di noi”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy