Cessione Palermo: il preliminare con York Capital in sette giorni, ma c’è anche Arkus Network…

Cessione Palermo: il preliminare con York Capital in sette giorni, ma c’è anche Arkus Network…

L’obiettivo primario dei dirigenti del club siciliano è il passaggio di proprietà entro le scadenze della Covisoc: vicina la stesura del contratto col gruppo statunitense

Il Palermo lavora con York Capital per la stesura del contratto preliminare nel giro di pochi giorni

Si apre con queste parole l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia che, inoltre, afferma come entro una settimana circa potrà dunque scattare il “countdown” per portare a termine la trattativa per la cessione delle quote societarie del club rosanero con l’ormai noto gruppo statunitense. Questa sarebbe la volontà primaria di chi oggi gestisce la società di viale del Fante e questo sarebbe anche il piano sul quale starebbero lavorando gli emissari dell’hedge fund, i cui legali parrebbero essere ancora a stretto contatto con i rappresentanti del Palermo Calcio per scambiare gli ultimi documenti utili a concludere con successo l’operazione in questione.

(Cessione Palermo, York Capital vicinissimo alla chiusura: il bluff di Foschi e la pista Macaione. Ferrero e la Sampdoria…)

Contatti che sarebbero aumentati e che si sarebbero intensificati notevolmente fra mercoledì e giovedì, proprio in previsione di un affare in chiusura ormai imminente ma con un closing ancora, appunto, da fissare con precisione. L’obiettivo principe dei dirigenti del club rosanero è quello di giungere al passaggio di proprietà in tempo per le rigorose e sempre pericolose scadenze previste dalla Covisoc, ma vi sarebbero delle alternative:

Le alternative sono tenute in piedi per non lasciare nulla al caso, come dimostra l’incontro con Macaione e il gruppo Arkus Network, che già diverse settimane fa ha avanzato una manifestazione d’interesse, inizialmente ritenuta non idonea dalla dirigenza del club. L’imprenditore alle spalle di questo gruppo è Walter Tuttolomondo e il suo advisor sembrerebbe essere Fabrizio Lucchesi, già in passato vicino a Follieri“.

(Cessione Palermo, parla Giammarva: “Credito ex Alyssa? Il problema è un altro. La sentenza del Tribunale…”)

Il dirigente toscano parrebbe dunque aver cambiato cavallo sul quale scommettere, ma lo schema portato avanti non sembrerebbe molto diverso dal precedente utilizzato per conto dell’imprenditore foggiano: secondo quanto riportato stamani dal noto quotidiano regionale, infatti, il duo dirigenziale formato da Daniela De Angeli e Rino Foschi, durante l’incontro interlocutorio tenutosi giovedì, avrebbe ottenuto solamente una lettera d’intenti e sarebbe attualmente in attesa di garanzie proprio per ciò che concerne il piano finanziario:

Oltre ad avere ricevuto ulteriori proposte (una di queste sarebbe stata messa sul tavolo dall’avvocato Bettini), gli attuali gestori del club chiedono un’evidenza fondi su un conto italiano nel giro di pochi giorni. Tempi strettissimi, perché sia Foschi che la De Angeli intendono portare a termine l’operazione con York Capital“.

(Cessione Palermo, sprint York Capital: pronta l’offerta, il piano del fondo statunitense…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy