Caos Palermo, ag. Pomini: “Lui un punto di riferimento, tutto sull’incontro con l’AIC. Sarebbe un peccato se…”

Caos Palermo, ag. Pomini: “Lui un punto di riferimento, tutto sull’incontro con l’AIC. Sarebbe un peccato se…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’agente del portiere del Palermo in merito alle vicende societarie che vedono coinvolto il club di viale del Fante

Parola a Danilo Caravello.

Il noto agente Fifa, che fra gli altri cura gli interessi del portiere del Palermo Alberto Pomini, è stato intervistato ai microfoni di ‘TuttoMercatoWeb’. L’estremo difensore ex Sassuolo, che in estate sembrava ad un passo dall’addio, nonostante non abbia un ruolo da titolare, ha comunque un posizione fondamentale dentro lo spogliatoio.

Nei giorni scorsi, in seguito allo sfogo di Giuseppe Bellusci, il classe ’81 – rappresentante AIC all’interno della squadra – ha incontrato il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi in quel di Roma per provare a chiarire una situazione, quella che sta vivendo attualmente il Palermo Calcio, dai contorni certamente poco chiari.

“Il presente dice questo… le notizie si susseguono, sono frammentarie. La prima tappa sarà il pagamento degli stipendi il 18 febbraio. Se non venissero pagati sarebbe un peccato – ha dichiarato l’agente di Pomini -. Il Palermo si ritroverebbe a rincorrere come già accaduto l’anno scorso. Alberto è coinvolto a trecentosessanta gradi perché è un punto di riferimento per tutti. Tanti vedono nella sua esperienza una persona che può rappresentare il pensiero di tutti. Bellusci si è esposto pubblicamente, Alberto ha incontrato l’AIC a nome di tutti i compagni per capire la situazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy