Calciomercato Palermo: Lupo-Zamparini, a breve summit a Milano. Futuro Embalo-Cionek e altri colpi in entrata…

Calciomercato Palermo: Lupo-Zamparini, a breve summit a Milano. Futuro Embalo-Cionek e altri colpi in entrata…

Dopo aver centrato gli obiettivi prioritari già nella prima decade del mese di gennaio, il direttore sportivo Fabio Lupo incontrerà in mattinata Maurizio Zamparini in quel di Milano per definire la strategia operativa da qui fino al termine della sessione

Ennesima giornata di lavoro intensa per il direttore sportivo del Palermo, Fabio Lupo.

Il dirigente abruzzese si trova a Milano, dove è previsto in mattinata un summit consuntivo con il patron Maurizio Zamparini al termine di questo primo scorcio di mercato. Mai come in questa sessione nel recente passato, il Palermo si è mostrato lungimirante e tempestivo, riuscendo a centrare anzitempo gli obiettivi prefissati. Il direttore sportivo rosanero è stato infatti molto abile nell’imbastire in tempi non sospetti operazioni concertate col tecnico e patron e brillantemente ultimate già nella prima decade di gennaio.

Corentin Fiore, difensore belga classe ’95, all’occorrenza esterno di fascia mancino, costituisce un tassello prezioso da incastonare nel mosaico difensivo a disposizione di Tedino.

Stefano Moreo, con i suoi centonovantuno centimetri d’altezza, rappresenta quella boa offensiva abile nel gioco aereo in grado di far salire la squadra e colmare una lacuna in termini di caratteristiche nel parco attaccanti della compagine rosanero. Centrati i due obiettivi prioritari, il Palermo può concentrarsi prevalentemente sulle operazioni in uscita e vagliare con estrema serenità eventuali opportunità interessanti in entrata, potenzialmente da cogliere da qui al termine della sessione invernale.

Il capitolo relativo al futuro di Carlos Embalo è piuttosto chiaro. L’agente del calciatore spinge affinché il suo assistito possa trovare una destinazione che gli garantisca maggiore continuità di impiego e sia più consona alle sue attitudini sotto il profilo tattico.

Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, il Palermo avrebbe già raggiunto un’intesa di massima con i tre club principalmente interessati ad acquisire le prestazioni del calciatore guineano: la formula del trasferimento sarebbe quella anticipata nei giorni scorsi, ovvero prestito oneroso con diritto di riscatto fissato attorno ai due milioni ed eventuale controriscatto a favore del Palermo. Il Pescara resta in pole, forte della preferenza del calciatore che vede in Zeman il tecnico ideale per esaltare le sue spiccate doti offensive e completare il suo processo di maturazione. Fanno da contraltare le perplessità in merito del patron Zamparini e del tecnico Tedino, che sono restii a privarsi di Embalo in vista di un girone di ritorno lungo ed estenuante che richiede la presenza in rosa di alternative di assoluto livello in ogni reparto.

La questione Embalo sarà oggetto di discussione ed analisi nel summit odierno tra Lupo ed il patron friulano, così come la posizione di Thiago Cionek con la SPAL che continua ad esercitare un pressing asfissiante sul difensore brasiliano naturalizzato polacco. Il Palermo pretende solo cash per lasciar partire una pedina comunque importante nello scacchiere tattico di Tedino, la proposta di scambio alla pari con l’esterno classe ’94 Pa Konate è stata rispedita al mittente.

La distanza tra le parti sembra essersi assottigliata e l’ipotesi di un ritorno in Brasile del giocatore, per quanto sia forte il richiamo della patria natia, è stata ben presto accantonata in ottica Mondiali. La sensazione è che la fumata bianca tra Palermo e SPAL, salvo imprevisti, possa arrivare entro il week end.

Non solo la posizione dei due calciatori all’ordine del giorno nel confronto milanese tra Fabio Lupo e Maurizio Zamparini, ma anche l’eventualità di effettuare un paio di ulteriori operazioni in entrata per potenziare oltremodo l’attuale organico a disposizione di Tedino. Secondo indiscrezioni raccolte dalla redazione di Mediagol.it, il direttore sportivo rosanero resta a caccia di un esterno mancino che possa fungere da concreta alternativa ad Haitam Aleesami e, nell’ipotesi più che probabile in cui dovesse ultimare le operazioni in uscita relative a Carlos Embalo e Gaetano Monachello, potrebbe regalare al tecnico Tedino un altro attaccante a completamento del reparto offensivo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio Sanfilippo - 11 mesi fa

    Ma l’avete capito o no che siamo scoperti a destra?
    Pensate perfino a chi sostituisca Embalo!
    Ma Cionek chi lo sostituisce? Tra l’altro a destra Rispoli e Morganella infortunati… in difesa a destra chi ci gioca?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy