Calciomercato Palermo, il dopo-Gilardino: Borriello e le sue “condizioni”, Trotta riflette

Calciomercato Palermo, il dopo-Gilardino: Borriello e le sue “condizioni”, Trotta riflette

L’annuncio ufficiale del suo passaggio all’Empoli arriverà tra qualche ora: si pensa già al dopo-Gilardino. Borriello vuole vederci chiaro e Trotta rimane un’idea gradita a Foschi.

1 Commento

Dopo aver dato il via libera a Gilardino, Maurizio Zamparini e Rino Foschi si ritrovano ad affrontare una situazione più delicata del previsto.

Lo scollamento con la piazza non li rendeva consapevoli delle reali reazioni che avrebbero avuto i tifosi di fronte all’addio di un professionista esemplare come il centravanti biellese. La risoluzione del contratto è già avvenuta, con il bomber ex Guangzhou (e anche ex Palermo, a questo punto) che sposerà la causa dell’Empoli, realtà vicina alla sua Firenze, a cui è legato anche da interessi economici. La tifoseria – che aveva provato in tutti i modi a richiedere l’incedibilità del Gila (anche tramite striscioni apparsi al Barbera) – si attende adesso che l’attaccante classe ’82 sia rimpiazzato adeguatamente.

Lo striscione esposto al Barbera
Lo striscione esposto al Barbera

La dirigenza di viale del Fante non potrà di certo sopperire alla partenza del neo-calciatore dell’Empoli con un ulteriore scommessa, ma bisognerà rintracciare il giusto profilo che abbini esperienza e capacità di trasmettere valori morali alla squadra (di fatto Gilardino era diventato anche un leader in questo). Ascoltando il parere della società, queste sarebbero qualità tutte in dote di Marco Borriello, terminale offensivo attualmente svincolato. Il classe ’82 (pari età di Gilardino) intende vederci chiaro. Attualmente si ritrova in vacanza per il Mediterraneo e tramite il suo agente, Andrea D’Amico, sta cercando una squadra che lo accolga sin dall’inizio del ritiro pre-stagionale.

Darebbe priorità a una destinazione vicina a Milano (l’equivalente della ‘Firenze‘ per Gilardino) e soprattutto non sarebbe disposto a decurtarsi sensibilmente l’ingaggio. Solo piccoli nodi da sciogliere prima di una stretta di mano che, ad ora, sembra lo scenario più plausibile. Foschi – che ha un buon rapporto con l’entourage del calciatore – avrebbe fatto intendere che si farà di tutto per creare i presupposti per l’arrivo in Sicilia dell’ex Atalanta, Roma, Juventus e Milan. Il piano B? Avrebbe il nome di Marcello Trotta, attaccante del Sassuolo che in queste settimane starebbe valutando il da farsi: al calciatore classe ’92 interessa giocare e crescere in Serie A e vorrebbe comprendere se nel Sassuolo 2016-17 (impegnato anche in Europa League) avrà modo di ritagliarsi un po’ di spazio. Dovesse capacitarsi del fatto che verrebbe chiuso dai compagni di reparto, potrebbe anche meditare un addio (seppure temporaneo). Il Palermo non ha mai abbandonato la pista che condurrebbe al centravanti di Santa Maria Capua Vetere: nel caso in cui le richieste di Borriello fossero impossibili da soddisfare, l’alternativa diverrebbe Marcello Trotta.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ZAMPAVATTENE!! - 5 mesi fa

    Quest’anno avremo la squadra più scarsa della storia del Palermo

    ZAMPARINI VATTENE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy