Calciomercato: che fine aveva fatto Victor Ibarbo? Dalla Cina alla chiamata del Palermo di Nicola Salerno

Calciomercato: che fine aveva fatto Victor Ibarbo? Dalla Cina alla chiamata del Palermo di Nicola Salerno

In due anni ha girato mezzo mondo: dalla Sardegna alla Grecia, passando per Roma, Inghilterra e Colombia. Dopo che è sfumato il suo passaggio ai cinesi del Wuhan Zall, Nicola Salerno (che ha lavorato con lui a Cagliari e al Watford) lo vuole a Palermo per salvare i rosa. Parliamo di Victor Ibarbo (26 anni).

Commenta per primo!

Nicola Salerno aveva messo subito le cose in chiaro: “In questi giorni che rimangono da qui alla fine del mercato, proverò a comprare gente di livello e, soprattutto, che abbia una certa esperienza nel nostro campionato”.

Non per forza “italiani“, dunque, ma calciatori che abbiano già avuto un approccio in passato con la Serie A, dimostrando le loro qualità. Un ragazzo che sembrava poter esplodere e affermarsi tra i big d’Europa, fino a qualche tempo fa, era Victor Ibarbo Guerrero. Classe ’90 (compirà 27 anni il 19 maggio prossimo), Ibarbo ha avuto l’opportunità di conoscere il calcio al di qua dell’Oceano grazie alla chiamata del Cagliari nel 2011: i sardi lo soffiarono sul fil di lana all’Udinese esborsando ben 2,3 milioni di dollari. In rossoblu non segna tantissimo, anzi 15 i gol siglati in tre stagioni e mezzo, ma la sua falcata e capacità di saltare l’uomo creando la superiorità numerica convincono la Roma del direttore sportivo Walter Sabatini a puntare su di lui. I giallorossi lo accolgono a gennaio del 2015 con la formula del prestito oneroso (2,5 milioni) con opzione di riscatto (ben 12,5 milioni). A dire il vero, nella Capitale Ibarbo delude parecchio le aspettative e, a causa di un infortunio al tendine rotuleo del ginocchio destro e una lesione al gemello mediale del polpaccio destro, non è in grado di incidere.

Così la Roma decide di non esborsare quei 12,5 milioni di euro per il riscatto e, nel corso di quell’estate, il colombiano passa (ancora in prestito) al Watford. A volerlo quel Nicola Salerno (oggi ds del Palermo, nel 2015-16 consulente al Watford dei Pozzo) con cui aveva già lavorato a Cagliari. Nemmeno questa esperienza, tuttavia, produce grandi risultati per il classe ’90 che a metà stagione lascia l’Inghilterra per tornare in Colombia, all’Atletico Nacional. Il suo cartellino rimane sempre in possesso del Cagliari che, nel giugno del 2016, si accorda con il Panathinaikos per un nuovo prestito: in Grecia non brilla e, a poco a poco, termina ai margini del progetto.

I suoi trascorsi congiunti a un’età non ancora del tutto adulta (deve compiere 27 anni) gli sono valsi una “chiamata” dalla Cina. Sfumato il passaggio al Wuhan Zall di Ciro Ferrara, ecco la proposta del Palermo del ds Nicola Salerno. Sarà disposto Ibarbo a rilanciarsi in rosanero, dove ad oggi la salvezza sembra un’impresa quasi impossibile? A breve si attenderà la risposta del calciatore, Salerno è fiducioso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy