Bad Kleinkirchheim, giorno 9: adiós Giancarlo, ultime ore in rosa per Gonzalez. Palermo, hai visto il nuovo campioncino?!

Bad Kleinkirchheim, giorno 9: adiós Giancarlo, ultime ore in rosa per Gonzalez. Palermo, hai visto il nuovo campioncino?!

Il Pipo lascia: a ore si conoscerà la sua destinazione. Intanto Ballardini effettua i suoi test tattici e mette alla prova un campioncino.

2 commenti

Bad Kleinkirchheim (dai nostri inviati) – Otto giorni al ritorno in Sicilia dei rosanero di Ballardini. Il tempo stringe e la squadra non prende forma, anzi perde pezzi.

di Claudio Scaglione

Ore decisive per la cessione di Giancarlo Gonzalez. Il difensore classe ’88 è ufficialmente sul mercato dallo scorso week-end e solamente nelle ultime ore (a partire dal pomeriggio di martedì 19) sembrerebbe che la trattativa per la sua vendita stia subendo un’accelerata decisiva. Zamparini aveva rifiutato un’offerta dello Spartak Mosca, appena un mese fa, di 4,5 milioni di euro. Ne voleva 6. A distanza di trenta giorni, le pretese economiche si sono totalmente ridimensionate, con il giocatore che dovrebbe lasciare la società di viale del Fante per una cifra di poco superiore ai 4 milioni. Attualmente in pole position lo Zenit San Pietroburgo, ma sbagliato sarebbe dare per tramontato l’interesse dello Spartak Mosca che non ha mai smesso di puntare i riflettori sul costaricense.

Zamparini ha deciso di esaudire i desideri del Pipo (intenzionato a compiere il salto di qualità) e contestualmente di blindare il giovane Edoardo Goldaniga: un calciatore – quest’ultimo – che, dovesse disputare una stagione ad alti livelli, potrebbe essere venduto tra una stagione a una cifra più esosa dei 3,5-4 proposti da Sassuolo e – novità – anche dal Pescara del presidente Daniele Sebastiani.

Un addio, quello di Giancarlo Gonzalez che dovrebbe consumarsi nelle prossime giornate, probabilmente nelle prossime ore. Dopo la cessione di Vazquez (passato ufficialmente al Siviglia), dovrebbe essere quella dell’ex Columbus Crew a sbloccare definitivamente il mercato in entrata dei rosanero: inutile ricordare che vi sono degli evidenti vuoti da colmare in seno all’organico a disposizione di Ballardini.

Il tecnico ravennate si affida totalmente alle promesse fatte dagli uomini mercato del Palermo (da Zamparini a Foschi, passando per Beppe Corti) e intanto cerca di ottenere il massimo da chi è presente: da Nestorovski, Trajkovski, Embalo, Quaison e anche da Simone Lo Faso. E’ il più giovane della compagnia: diciott’anni compiuti da cinque mesi e numeri da capogiro. Dovreste vederlo in campo. Ballardini lo schiera da esterno d’attacco, da centravanti… Sembra quasi stia cercando il ruolo in cui rende al peggio, ma probabilmente non esiste posizione in campo in cui il classe ’98 sfiguri. Velocità e forza nelle gambe, visione di gioco (sa agire anche da falso nueve, per completezza di cronaca) e rapidità di pensiero. A Bad è sorta una specie di querelle sulla paternità del rinnovo del ragazzo (la firma è arrivata giusto prima dell’inizio del ritiro), ma gradiamo sorvolare su questo e preferiamo raccontarvi di un baby che – dovesse andare tutto per il verso giusto nel suo futuro immediato – diventerà un campioncino. Dimenticavamo, è palermitano di origine protetta… (protetta da Baccin, per l’appunto).

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. nick - 5 mesi fa

    Sta. Vendendo r
    Tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Allenatore - 5 mesi fa

    Lo faso l’ho visto al Viareggio tutti parlavano di La gumina ma a me piaceva lo faso infatti ho detto ad altri ha un buon dribbling visione e alta tecnica .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy