Antonio Nocerino: “Io, venduto per un panino con le panelle. Zamparini mi impedì di tornare a Palermo”

Antonio Nocerino: “Io, venduto per un panino con le panelle. Zamparini mi impedì di tornare a Palermo”

L’ex centrocampista rosanero, Antonio Nocerino, torna sul suo addio al Palermo (avvenuto nel 2011): “Sono stato ceduto per un panino con le panelle. Ho avuto l’occasione di tornare in Sicilia, ma Zamparini si mise di traverso”.

1 Commento

Un Palermo che potrà divenire a stelle e strisce a partire dalla prossima settimana (qui le ultime), quando Paul Baccaglini proverà a scrivere la parola fine su un affare che dura da diversi mesi e che ha vissuto non pochi momenti di “crisi” in questi ultimi giorni.

Per una società dal modello americano, una voce che dagli States si augura che per il club rosanero possa andare tutto per il verso giusto: è quella di Antonio Nocerino (32 anni), oggi calciatore dell’Orlando City.

Futuro Palermo: ecco la svolta, tutto pronto per il closing. Zamparini-Baccaglini e la YW&F Global Limited…

Tre stagioni (dal 2008 al 2011) con la maglia rosanero addosso e un addio (quello maturato nell’agosto del 2011) che fa ancora rumore: a pochi mesi dalla scadenza effettiva del contratto che lo legava alla società di viale del Fante, l’incontrista napoletano venne ceduto a titolo definitivo al Milan per la cifra simbolica di 500 mila euro. Un errore macroscopica per quel Palermo che si privò di un elemento così prezioso per il suo organico e che tanto poteva dare alla squadra che intanto passava tra le mani di Devis Mangia, dopo l’esonero lampo di Stefano Pioli. Antonio Nocerino, infatti, si trasferì in rossonero e alla prima stagione, da centrocampista, arrivò all’incredibile cifra di 10 gol siglati in campionato: con Ibrahimovic aveva un’intesa vincente.

Ma torniamo a quell’addio maturato ad agosto nel 2011: “Fu un divorzio che mi fece molto male – ha spiegato oggi Nocerino attraverso le colonne del ‘Giornale di Sicilia‘ -. Fosse stato per me non sarei andato via. Zamparini però dopo la finale di Coppa Italia aveva deciso di smantellare la squadra e quando decide di cedere un giocatore, nessuno può fargli cambiare idea. Sono stato ceduto all’ultimo giorno di mercato per un panino con le panelle, senza ricevere alcuna spiegazione”. L’attuale centrocampista dell’Orlando City (gioca con Kakà) ha raccontato anche un retroscena: poteva davvero tornare in rosanero. “Sì, l’anno scorso: c’erano stati i presupposti per tornare, grazie alla presenza di Iachini, ma Zamparini mi negò questa possibilità, ponendo il veto sull’operazione”, prosegue Nocerino che a proposito di Baccaglini aggiunge: “Spero che abbia alle sue spalle un progetto serio, che restituisca alla gente di Palermo grandi risultati”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Landolina - 6 mesi fa

    Chissà quante notizie sul pappone usciranno appena non sarà più nel mondo del calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy