Serie A, l’analisi di Sconcerti: “La Roma non è squadra, Fiorentina progetto sbagliato. Milan-Inter? Nerazzurri sfavoriti”

Serie A, l’analisi di Sconcerti: “La Roma non è squadra, Fiorentina progetto sbagliato. Milan-Inter? Nerazzurri sfavoriti”

L’esperto giornalista ha fatto il punto sul campionato italiano, soffermandosi in maniera particolare sulle squadre che hanno deluso

Rush finale.

Il campionato di Serie A sta per giungere alle ultime battute, con tante conferme e diverse sorprese. Intervistato da RMC Sport, l’esperto giornalista, Mario Sconcerti ha fatto il punto su alcune squadre che in questa stagione hanno deluso le aspettative, partendo dalla Roma, che ieri sera è stata battuta per 2-1 dalla Spal: “Ha perso nettamente sul piano atletico e collettivo. Mi sembra sorprendente l’andamento della Roma ma non ce ne possiamo rendere conto adesso. Dalle parole di Ranieri ho capito che senza la Champions League cambieranno tutti, lui compreso. La Roma è una squadra mai nata anche contro la Spal si è vista solo quando si sono accesi un po’ Zaniolo e Dzeko. L’Inter non se la passa meglio e il Milan adesso è nettamente sopra. La Roma non è una squadra“.

Rocambolesco ko anche per il Torino, ma Sconcerti elogia il lavoro svolto dai granata: “Il sesto posto sarebbe un gran bel risultato perché sarebbero i primi delle altre. Sarebbe un ottimo campionato per il Torino che andrebbe anche in Europa League. Al Torino mancano dei particolari, dei dettagli tecnici ma la squadra è forte sia atleticamente che agonisticamente. Il Torino se la batte con l’Atalanta“.

Al di sotto delle aspettative anche il campionato della Fiorentina: “Se sei inferiore all’avversario perdi. Se la Fiorentina non andrà in finale sarà perché ha trovato un avversario superiore. La collocazione storica della Fiorentina è quella di una città medio grande come Firenze e risultati alla mano la squadra viola storicamente si aggira intorno al settimo posto. Per una società con questa ricchezza ambientale un decimo posto è veramente poco. Parlerei di un progetto sbagliato che è rimasto inconcludente e ampiamente da rivedere“.

Infine Sconcerti si è anche soffermato sul derby di Milano, tra Milan e Inter, che si disputerà questa sera alle ore 20.30 a San Siro: “Credo che l’Inter parta abbastanza indietro rispetto al Milan ma non mi meraviglierei di niente. In questo momento tutto va contro l’Inter a partire dal caso Icardi che sta facendo fare brutta figura a tutti dalla società ai giocatori. Inoltre l’Inter ha giocato una partita giovedì sera e l’ha persa. Non c’è dubbio che l’Inter parta sfavorita. Il Milan sta meglio ma non me la sento di fare un pronostico“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy