Qual. Mondiali 2018: la Spagna a valanga sulla Macedonia, 82′ per Nestorovski

Qual. Mondiali 2018: la Spagna a valanga sulla Macedonia, 82′ per Nestorovski

I macedoni partono subito bene, ma non concretizzano le buone occasioni. La Spagna va in vantaggio grazie a un autogol e poi dilaga.

1 Commento

Al Nuevo Estadio de Los Cármenes di Granada si conferma la tradizione: la Spagna, che aveva sempre vinto nella sua storia contro la Macedonia, dà seguito a quello che ha adesso i connotati di un tabù.

Eppure la Nazionale di Julen Lopetegui non parte bene, anzi. Nei primi quindici minuti di gara, prima Velkoski e poi Goran Pandev vanno vicino al vantaggio con due colpi di testa, ma le Furie Rosse si salvano.

La Macedonia non è fortunata: al 34′ sblocca il risultato un autogol di Velkoski. Nestorovski e compagni provano a reagire, ma arriva l’imbarcata: al 63′ segna Vitolo, all’84’ Monreal e all’85’ Aduriz. All’82’, sul punteggio di 2-0, esce Ilija Nestorovski per far posto a Ibrahimi: il centravanti del Palermo lascia il campo tra i fischi per un battibecco con Carvajal. In realtà l’ex Inter Zapresic aveva commesso un fallo onesto e il laterale del Real Madrid non aveva accettato le scuse. Non un bel gesto del calciatore spagnolo. Terza vittoria, dunque, per la Nazionale di Lopetegui: 10 punti nella classifica del girone G assieme all’Italia. La migliore differenza reti, tuttavia, mette davanti le Furie Rosse.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Paolo Piraino - 4 settimane fa

    Eh!! mica poteva segnare contro la forte difesa spagnola!! il Palermo ha 10 nazionali

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy