Olimpiadi 2016, Svezia eliminata. Quaison torna a Palermo: “Potevamo fare certamente meglio”

Gli scandinavi fuori dalle Olimpiadi: deludente la partecipazione a Rio 2016 per la Nazionale di Ericson. Il commento di Robin Quaison.

Commenta per primo!

Le Olimpiadi per Robin Quaison e la sua Svezia finiscono qua.

Gli Scandinavi tornano a casa senza aver mai vinto una partita (due sconfitte e un pareggio nella fase a gironi) e con diverse perplessità, mai celate dallo stesso selezionatore Ericson.

Ancora difficoltà per la Nazionale Under-21 (campione d’Europa appena un anno fa) che, tra i fuori quota, avrebbe voluto presentare anche Zlatan Ibrahimovic, il quale però ha rifiutato la chiamata, annunciando che Svezia-Belgio ad Euro 2016 sarebbe stata la sua ultima partita in Nazionale.

Esperienza a Rio 2016, dunque, terminata anzitempo per l’esterno classe ’93 del Palermo, Robin Quaison, che al termine della gara persa contro il Giappone (qui il commento), ha espresso il seguente pensiero.

Olimpiadi 2016: la Svezia cede 1-0 al Giappone e saluta Rio, Quaison in campo per 72′

Non troppi giri di parole, ma due frasi a stento. “C’è poco da commentare. Avevamo certamente le qualità e i mezzi per fare meglio – ha ammesso non nascondendo delusione -. Ma non siamo riusciti a dimostrare che valevamo di più”. Adesso ad attenderlo il volo verso Palermo e quindi un confronto con la società di viale del Fante: il suo contratto scadrà a giugno 2017 e, non venisse rinnovato, l’ex AIK Solna potrebbe partire sin da questa estate.

Dt Sassuolo, Angelozzi: “Stiamo cercando un esterno”. Quaison tra le preferenze dei neroverdi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy